Domenica, 21 Luglio 2024
Enti locali

Promozione della cultura e partecipazione a bandi ministeriali: il Comune cerca un soggetto locale con cui stipulare un accordo di partenariato

Il bando del Ministero permette agli enti locali di entrare in rete con un solo centro culturale, da qui l’esigenza del Comune di selezionare soltanto un progetto del territorio

L’obiettivo è sostenere e promuovere i nuovi centri culturali locali nati da progetti di rigenerazione partecipata, luoghi in cui si sviluppano percorsi di innovazione culturale con un impatto sociale e civico e si sperimentano nuove logiche di ingaggio e collaborazione con le comunità del territorio di riferimento favorendone la dimensione identitaria. Sulla base di quanto predisposto dal Ministero della Cultura, nell’ambito del bando “Laboratorio di creatività contemporanea”, e con lo scopo di contribuire allo sviluppo e alla crescita di realtà culturali del territorio, l’Amministrazione comunale di Cesena, tramite uno specifico Avviso pubblico, avvia la ricerca per la selezione di un soggetto con cui stipulare un accordo di partenariato. Il soggetto che verrà selezionato potrà presentare, nell’ambito della candidatura al bando ministeriale, l’accordo di partenariato con il Comune di Cesena, in qualità di proponente associato.

L’Avviso comunale

 Il bando del Ministero permette agli enti locali di entrare in rete con un solo centro culturale, da qui l’esigenza del Comune di selezionare soltanto un progetto del territorio. Il bando infatti prevede che gli enti locali possano partecipare in qualità di proponente associato. I centri culturali per essere candidabili devono essere attivi e operativi da almeno 2 anni rispetto alla data di pubblicazione dell’Avviso ministeriale e che tale requisito è ridotto a 1 anno nelle ipotesi di progettualità presentate in accordo con un ente locale. A questo proposito, l’ente locale può supportare il proponente capofila attraverso stipula di apposito accordo di partenariato.

In questo modo, il Comune intende consolidare la collaborazione con il Terzo settore al fine di promuovere, congiuntamente, attività di valorizzazione di nuovi centri culturali in cui si sviluppano percorsi di innovazione culturale con un impatto sociale e civico e si sperimentano forme di collaborazione con le comunità di riferimento. La proposta deve essere presentata esclusivamente dal legale rappresentante del proponente singolo o capofila utilizzando il portale del Comune con registrazione e accesso tramite le identità digitali Spid e Cie a partire dalle ore 13:00 di oggi, giovedì 11 luglio, fino alle ore 13:00 di giovedì 18 luglio 2024. Per tutte le informazioni: https://sititematici.comune.cesena.fc.it/cesenacultura.

Il Bando del Ministero della Cultura

L’avviso pubblico del Ministero è indirizzato a organizzazioni no profit presenti nei nuovi centri culturali che devono avere le seguenti caratteristiche: essere uno spazio fisico aperto alla fruizione pubblica con sede in Italia; essere stati realizzati attraverso un processo di rigenerazione, recupero e rivitalizzazione di uno o più aree o immobili (di proprietà pubblica o privata, urbana e non) dismessi o sottoutilizzati; essere già attivi e operativi da almeno due anni rispetto alla data di pubblicazione dell’avviso pubblico (requisito ridotto a un anno nelle ipotesi di progettualità presentate in accordo con un ente locale); avere una dimensione principalmente artistica, culturale e creativa; essere in regola con la normativa in tema di edilizia, urbanistica, sicurezza e salute; avere un ruolo attivo nei territori di appartenenza e nelle comunità locali.

Potranno presentare la candidatura all’avviso pubblico: un proponente singolo, un proponente capofila di partenariato, un proponente capofila di rete specializzata. Le proposte devono prevedere il coinvolgimento di figure professionali esterne o interne alle organizzazioni proponenti con comprovata esperienza, quali ad esempio: architetti, mediatori culturali, paesaggisti, designer, artisti, registi, film-maker, fotografi, musicisti, performer, scrittori, storici dell’arte, videomaker, geografi, psicologi, sociologi, antropologi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione della cultura e partecipazione a bandi ministeriali: il Comune cerca un soggetto locale con cui stipulare un accordo di partenariato
CesenaToday è in caricamento