Videosorveglianza: la rete arriverà nella zona ovest della città

Fra le zone che verranno coinvolte in questa fase ci sono la via Romea, Borgo Paglia, San Vittore, Torre del Moro, Diegaro e Pievesestina

Nuovo passo avanti per la realizzazione del progetto della videosorveglianza, che prevede di interconnettere l’intero territorio comunale attraverso la rete in fibra ottica Man (acronimo per Metropolitan Area Network) e aumentare il controllo sul territorio con l’installazione di 450 telecamere. Dopo che, nell’aprile scorso, sono stati affidati i lavori relativi all’anello centrale, ora l’amministrazione comunale ha messo mano al secondo lotto, con la progettazione definitiva del suo primo stralcio, per un importo di un milione di euro. Con questo stralcio si prevede di installare la cosiddetta ‘infrastruttura parte passiva’ (cioè tubi, cavi in fibra ottica e ‘armadi stradali’ destinati agli impianti) lungo le tre direttrici che si irradiano nella parte ovest della città, verso la Valle del Savio, il Dismano e Diegaro. Fra le zone che verranno coinvolte in questa fase ci sono la via Romea, Borgo Paglia, San Vittore, Torre del Moro, Diegaro e Pievesestina.

"Complessivamente - riferiscono il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi -, questo lotto porterà a posizionare quasi 14  chilometri di fibra ottica, ed a predisporre tutti i collegamenti necessari. In primo luogo quelli delle telecamere previste dal sistema, che saranno opportunamente posizionate nei punti strategici, individuati anche attraverso il confronto svolto nei singoli quartieri due anni fa. Ma questo lavoro è propedeutico anche per i collegamenti con i punti Man, che saranno collocati in tutti gli edifici pubblici e scolastici, e per l’installazione di alcuni punti wifi lungo il percorso".

"Con l’approvazione di questo secondo lotto aggiungiamo un altro importante tassello al progetto di creare una rete estesa e capillare di videosorveglianza. Si tratta di una risposta concreta alla richiesta di sempre maggior sicurezza avanzata da tanti cesenati, indispensabile alle forze dell'ordine  per poter migliorare il sistema di controllo del nostro territorio e certamente anche in grado di disincentivare coloro che scelgono di visitare il nostro territorio con l'obiettivo di delinquere", concludono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento