menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragazzi e genitori, gambe in spalla: torna “Siamo nati per camminare”

Lasciare l’auto in garage e usare bici o gambe per spostarsi o accompagnare i bambini a scuola, oltre a fare bene al fisico, è un toccasana anche per l’ambiente

Per il quinto anno consecutivo il Comune di Cesena aderisce al progetto regionale “Siamo nati per camminare”, un’iniziativa volta a promuovere l’attività fisica tra i giovanissimi, finalizzata anche alla riduzione dell’uso dell’auto e di conseguenza all’abbattimento delle emissioni di Co2 nell’aria. I protagonisti sono i bambini ai quali verranno distribuite cartoline sulle quali potranno scrivere un messaggio al proprio sindaco sul tema della mobilità sostenibile e fare un disegno a partire dall'immagine di due piedi in movimento. Il giorno stesso porteranno poi a casa una lettera rivolta ai loro genitori; il messaggio raggiungerà così molte famiglie anche tramite il coinvolgimento dell'Ausl locale e degli ambulatori medici e pediatrici.

I lavori dei bambini saranno poi esposti in eventi organizzati nelle singole città e in un evento finale nella sede della Regione. A dare maggiore eco alla campagna quest'anno si è unita al Comune e all'Ausl anche Technogym-Wellness Foundation, l'azienda sponsor dei Piedibus: durante la Wellness Week (25-31 maggio) riserverà uno spazio specifico alla conclusione della campagna insieme ai bambini dei Piedibus. E proprio i Piedibus e i Bicibus sono due progetti rodati ormai da anni a Cesena.

“Attivati grazie alla collaborazione di tanti genitori, nonni e volontari – spiegano il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi e l’assessore alla sostenibilità ambientale, Francesca Lucchi, – animano la città e ci permettono di sviluppare l’autonomia dei bambini, insieme a momenti informali di socialità. Siamo sulla buona strada dunque, ma possiamo fare ancora molti passi in avanti. Bando alla pigrizia dunque e con “Siamo nati per camminare” cogliamo questa occasione per il bene dei nostri figli e dell’ambiente”.

Lasciare l’auto in garage e usare bici o gambe per spostarsi o accompagnare i bambini a scuola, oltre a fare bene al fisico, è un toccasana anche per l’ambiente. Negli orari di punta di ingresso e uscita dalle scuole, molte zone della città sono infatti congestionate dalle auto, con il dannoso effetto di creare ingorghi e aumentare l’inquinamento atmosferico. Insegnare ai bambini a raggiungere la scuola da soli o insieme ad altri con il Piedibus, è utile dunque per responsabilizzarli, ma anche per evitare loro di respirare i gas di scarico delle auto intorno agli edifici scolastici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento