Progetto di velostazione in attesa del trasloco della sala macchine all'ex scalo merci

Comune di Cesena e Rete Ferroviaria Italiana stanno condividendo un accordo di programma, che consenta di pianificare il progetto di velostazione

Comune di Cesena e Rete Ferroviaria Italiana stanno condividendo un accordo di programma, che consenta di pianificare il progetto di velostazione, che andrà a occupare l'ex scalo merci della stazione di Cesena. All’interno dell'edificio ci sono varie sale macchine, per il funzionamento del trasporto ferroviario, che sono in fase di rinnovamento e spostamento presso la palazzina ex dopolavoro, adiacente alla stazione, che avverrà fra poco più di un anno. I prossimi mesi vedranno la condivisione di una convenzione, che consentirà comunque di iniziare a pianificare le attività.

Lo annuncia l’Assessora Sostenibilità Ambientale ed Europa Francesca Lucchi nella risposta che ha fornito giovedì pomeriggio nel corso del Consiglio comunale all’interpellanza del consigliere Sebastiano Castellucci  (Pd)  in merito alla riqualificazione del fabbricato ex scalo merci della Stazione di Cesena. Il progetto complessivo di rigenerazione urbana dell’area fa da cornice a quello della velostazione.  Uno studio di fattibilità si è concluso con una proposta progettuale complessiva, che prevede anche uno spostamento del parcheggio autobus, un rifacimento della piazza, come luogo da vivere al centro degli istituti scolastici, una rivisitazione della mobilità attorno alla stazione.

Dice l'assessore Lucchi: “Il fabbricato ex scalo merci rientra appieno in questo quadro, essendo sede idonea alla velostazione per la Città di Cesena, come centro di supporto alla mobilità sostenibile, che possa svolgere tutta una serie di servizi che favoriscano l’intermodalità treno / bicicletta, dal bikesharing e parcheggio bici, alla ciclofficina, al turismo sostenibile, solo per citarne alcuni, senza però tralasciare l’aspetto di luogo in cui i tanti giovani possano trovarne identità. L’edificio è di proprietà di RFI – Rete Ferroviaria Italiana. Il progetto è pertanto stato condiviso con la società, che ne ha apprezzato lo spirito di rigenerazione urbana dell’area e ha manifestato la disponibilità a concedere al Comune di Cesena l’edificio per gli scopi prefissati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Scampagnata al Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto delle multe, continueremo ad incontrarci"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento