Ben 30 ore senza acqua né cibo: dal rimorchio spunta un giovane profugo

Il giovane si sarebbe imbarcato a Patrasso, dove la Polizia greca aveva fatto scendere dallo stesso camion altri sei ragazzi che avevano tentato la fuga

Foto di repertorio

Una traversata di trenta ore senza acqua nè cibo, chiuso nel caldo asfissiante del rimorchio di un tir. Un episodio che avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche, come è successo la settimana scorsa, sempre a Cesena, con un tragitto analogo. Mercoledì scorso, infatti, all'apertura di un camion in un'area di servizio dell'A14 è spuntato il cadavere di un uomo, afgano di 48enne, morto probabilmente di stenti e per il caldo bloccato nel cassone di un camion partito da Patrasso e giunto ad Ancona.

Questa volta il migrante è stato trovato disidratato e affamato, ma almeno vivo: è quanto si sono trovati martedì sera gli uomini del Commissariato di Polizia di Cesena, quando all'interno di un camion hanno rinvenuto un ragazzo stremato dal lungo viaggio per l'Adriatico. Ad accorgersi della presenza del giovane, intorno alle 20, è stato il conducente, che quando ha parcheggiato il veicolo in via Genova ha sentito bussare dall'interno del rimorchio. Il ragazzo, che in un inglese stentato ha dichiarato di provenire dall'Afghanistan e di avere circa 20 anni, si sarebbe imbarcato a Patrasso, in Grecia, dove la Polizia aveva fatto scendere dallo stesso camion altri sei uomini che tentavano di raggiungere l'Italia.

Lo straniero, evidentemente, si era nascosto in modo tale da sfuggire ai controlli della polizia ellenica e riuscire ad arrivare in Italia. Il profugo non aveva nulla con sè, neanche una bottiglia d'acqua per sopperire alla sete della lunga traversata. Sul posto sono giunti anche i soccorsi del 118 per valutare le condizioni del ragazzo, che non hanno destato preoccupazioni. Il giovane è stato successivamente affidato all'ufficio immigrazione per gli adempimenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento