Il primo guarito: "Non banalizzate il Coronavirus, la sfida più grande deve vincerla la comunità"

E' il dottor Michele Sanza, psichiatra e direttore dell’Unità operativa dipendenze patologiche dell’Ausl Romagna, il primo guarito ufficiale del territorio cesenate

La bella notizia è arrivata martedì con l'annuncio del sindaco Enzo Lattuca. E' il dottor Michele Sanza, psichiatra e direttore dell’Unità operativa dipendenze patologiche dell’Ausl Romagna, il primo guarito ufficiale del territorio cesenate. Ha lottato e sconfitto il Coronavirus, dopo i primi sintomi accusati all'inizio di marzo. Febbre, tosse, poi il 13 marzo la diagnosi della positività, con la complicanza di una polmonite. Circa una settimana fa è stato dimesso dall'ospedale, l'isolamento domiciliare e infine, il doppio tampone negativo che ha certificato la guarigione ufficiale per il 59enne psichiatra cesenate. Un sospiro di sollievo anche per i familiari, visto che nessuno ha accusato sintomi.

Prima di tutto dottore come sta?

Sto bene, ho superato una prova difficile, ma la prova più complicata e più importante è quella che deve superare l'intera comunità. Il mio vero obiettivo è tornare al lavoro nel Dipartimento di salute mentale. Garantire il benessere dei miei pazienti significa anche metterli a riparo dalla possibilità di contrarre il virus

Il Coronavirus è una semplice influenza?

No, non si può banalizzare così questa malattia. E' un virus che si può manifestare come malattia silente, e superarlo indenne. Ma questo virus può manifestarsi anche in forma virulenta, molto pericolosa, in particolare per chi ha patologie pregresse

Dopo la guarigione il virus può ripresentarsi?

Questo purtroppo non si sa, non si hanno certezze scientifiche. Ciò che è certo è che devo continuare a seguire delle misure di contenimento.

Non può mancare una conclusione sul personale sanitario

Stanno lavorando con una dedizione e una professionalità incredibile

La prima guarigione sul territorio della provincia di Forlì-Cesena dà sicuramente fiducia ai malati e a tutti i cittadini. Martedì il sindaco Lattuca ha sottolineato "lo sforzo enorme dei sanitari, la situazione è delicata ma sotto controllo. Sia il Bufalini che l'ospedale di Forlì si sono organizzati per avere posti letto aggiuntivi, speriamo che a breve inizi il turnover con le progressive guarigioni e dimissioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

  • Gira nel supermercato senza mascherina, ripetuti e vani gli inviti degli agenti: multa salata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento