menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO DI REPERTORIO

FOTO DI REPERTORIO

Meteo, dopo le piogge record del weekend è in arrivo un nuovo peggioramento: scatta l'allerta

Da giovedì la rimonta del campo di alta pressione determinerà condizioni di tempo prevalentemente stabile su tutta la regione

42 ore di allerta. Dopo la tregua di lunedì è in agguato un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche. La Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha attivato una "fase d'attenzione" di livello 1 di 42 ore a partire dalla nottata tra lunedì e martedì. "La discesa di aria più fresca instabile in quota, determinerà la formazione di un fronte temporalesco che tenderà a scendere dalla pianura lombarda e ad interessare la nostra regione nelle prime ore di martedì", viene evidenziato nell'allerta.

"Successivamente, durante la giornata, permarranno condizioni di spiccata instabilità, con rovesci o temporali irregolari più probabili sul settore centro-orientale della regione - viene chiarito nell'avviso -. Nella prima mattina di mercoledì un nuovo impulso di aria fredda in quota, determinerà una nuova intensificazione dei fenomeni con rovesci diffusi su tutta l'area pedemontana e collinare della regione. Graduale esaurimento dei fenomeni ad iniziare dal pomeriggio". Sono attesi tra i 15 ed i 30 millimetri di precipitazione. E' previsto un nuovo abbassamento delle temperature, che oscilleranno tra i 17 ed i 19°C. Da giovedì la rimonta del campo di alta pressione determinerà condizioni di tempo prevalentemente stabile su tutta la regione. Le temperature tenderanno poi gradualmente ad aumentare, portandosi tra i 23 ed i 25°C, in linea con la media stagionale.

La nuova fase perturbata segue quella dello scorso weekend, caratterizzato da abbondanti precipitazioni. A Cesena sono caduti ben 99,8 millimetri di pioggia, mentre a Savignano i pluviometri hanno registrato 147,4 millimetri. Sopra i 100 millimetri anche Cesenatico con 107,2, Sogliano al Rubicone con 129,8 e Longiano con 130,6. Non sono mancati disagi ed allagamenti in diverse aree del cesenate, alle prese nuovamente con acqua e fango dopo l'alluvione dello scorso febbraio.

I servizi comunali sono già allertati per entrare immediatamente in azione in caso di necessità. Il consiglio per i cittadini è quello di verificare che i pozzetti e i tombini delle loro abitazioni siano liberi, in modo da favorire il deflusso dell’acqua, di fissare eventuali strutture e oggetti posti all’aperto che possano essere danneggiate, e di seguire le raccomandazioni stilate dalla Protezione Civile, che possono essere consultate collegandosi al seguente indirizzo: https://www.protezionecivile.emilia-romagna.it/allerte-regionali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento