menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal caldo anomalo alla neve: prevista un'irruzione di aria fredda dall'Artico

Le condizioni meteorologiche nel corso della settimana non subiranno particolari variazioni, con nubi basse che ricopreranno la fascia pianeggiante, mantenendo condizioni di cielo grigio

Ultimi giorni con l'alta pressione, destinata ad abdicare sotto l'effetto di un nucleo di aria fredda di matrice artico-marittima. I modelli matematici sono infatti concordi: da domenica ci sarà un brusco cambiamento atmosferico, accompagnato da un forte calo delle temperature, specie sui rilievi. Intanto il promontorio di alta pressione permarrà ancora per qualche giorno. Le condizioni meteorologiche nel corso della settimana non subiranno particolari variazioni, con nubi basse che ricopreranno la fascia pianeggiante, mantenendo condizioni di cielo grigio.

Dove lo strato nuvoloso incontra i rilievi, all´altezza delle nostre colline, la visibilità sarà piuttosto ridotta per la nebbia. Sui rilievi invece splenderà il sole. Le temperature in pianura oscilleranno tra 10 e 12 gradi, mentre sui rilievi le massime si spingeranno fino a 17 gradi. Quindi è prevista la svolta artica, con masse di aria fredda che scenderanno fino al bacino del Mediterraneo complice l'elevazione verso l'Atlantico dell'alta pressione.

In pochi giorni le temperature subiranno un tracollo in quota di oltre 10 gradi. Ancora da chiarire gli effetti per quanto concerne le precipitazioni, che potranno manifestarsi con rovesci e temporali, nevosi sui rilievi e localmente a quote più basse. Le masse d'aria artica avranno inoltre il beneficio di spazzar via l'aria stagnante che grava da una decina di giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento