Cronaca

Prevenire la corruzione: l’esperienza di Cesena e della Valle del Savio al centro di un convegno

“La partecipazione a Forum Pa - sottolinea il sndaco Paolo Lucchi - costituisce un’importante opportunità per confrontarsi con altri enti, a partire dalle esperienze che abbiamo intrapreso"

Con un convegno promosso direttamente e la partecipazione, in qualità d relatori ad altri momenti di controllo, i Comune di Cesena e l’Unione Valle Savio sono fra i protagonisti a Forum PA, la più importante manifestazione dedicata all’innovazione nella Pubblica Amministrazione, in corso di svolgimento alla Fiera di Roma da martedì a giovedì. Il convegno promosso da Comune e Unione si è svolto oggi ed era dedicato ad approfondire  il tema della “Prevenzione della corruzione tra semplificazione e nuovi modelli organizzativi”, prendendo le mosse dall’esperienza della stessa Unione Valle Savio di gestione associata dell’attività in materia di prevenzione alla corruzione e del modello di coordinamento unitario e sinergico tra tutti gli Enti associati.

L’incontro, moderato da Antonio Meola, segretario generale della Città Metropolitana di Napoli, ha visto gli interventi del vicesindaco di Cesena Carlo Battistini, del Vicesegretario generale dell’Anci Stefania Dota, del magistrato della Corte dei Conti (nonché Segretario per l’Autorità di garanzia per gli scioperi) Stefano Glinianski, del segretario generale del Comune di Cesena e dell’Unione Valle Savio e del Consigliere Anac Francesco Merloni. A concludere i lavori l’onorevole cesenate Enzo Lattuca, componente la 1^ Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati. Ma Comune di Cesena e Unione Valle Savio daranno il loro contributo partecipando anche in altre iniziative in programma a Forum PA: fra essi l’incontro “La casa del cittadino. Un progetto di sistema per la P.A. centrale e locale”, dedicato allo sviluppo dei servizi digitali rivolti ai cittadini e alle imprese e alle buone pratiche già intraprese dagli enti, e al convegno relativo al progetto dell'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (Anpr) al quale il Comune di Cesena ha già aderito. Inoltre, vale la pena di segnalare che il Comune di Cesena è in gara con due diversi progetti nel concorso “Premio 10x10 - 100 progetti per cambiare la P.A.”.

“La partecipazione a Forum Pa - sottolinea il sndaco Paolo Lucchi - costituisce un’importante opportunità per confrontarsi con altri enti, a partire dalle esperienze che abbiamo intrapreso. In particolare, la scelta di presentare il nostro modello di gestione dell’attività in materia di prevenzione alla corruzione vuole essere il segno tangibile dell’impegno che stiamo dedicando per prevenire i fenomeni di mala amministrazione. Si tratta di un percorso innovativo, esattamente come quelli che abbiamo intrapreso sul fronte delle nuove tecnologie, e non sempre facile. Del resto, tutti i cambiamenti costano fatica e implicano il superamento di ostacoli, ma – almeno per quanto riguarda il Comune di Cesena – li affrontiamo con convinzione, nella consapevolezza che il nostro obiettivo primario è quello di rendere i servizi più efficaci e semplificare l’approccio ai cittadini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenire la corruzione: l’esperienza di Cesena e della Valle del Savio al centro di un convegno

CesenaToday è in caricamento