menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'incognita del Presepe non finanziato dalla Fondazione, ma in centro ci sarà

Dopo tanti anni di Presepe finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio, si è aperta quest'anno un'incognita sul tradizionale allestimento della Natività

Dopo tanti anni di Presepe finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio, si è aperta quest'anno un'incognita sul tradizionale allestimento della Natività di fronte alla Cattedrale. Infatti, uno dei tanti effetti della crisi che ha attraversato la Cassa di Risparmio e che ha portato al sostanziale azzeramento del valore delle azioni, è che la Fondazione non ha più le disponibilità per finanziare uno dei simboli del Natale cesenate, come invece avveniva gli anni scorsi.

Ma se questo avrebbe potuto portare all'annullamento del Presepe in centro, così non sarà: il coordinamento di “Zona A”, che mette assieme il Comune e le associazioni di categoria di commercio e artigianato, pagherà le spese vive di propria tasca, mentre la Fondazione continuerà a fornire gli allestimenti di sua proprietà. E' la rassicurazione che vene da “Zona A”  dopo che si è diffusa la voce che il Presepe sarebbe saltato.

Una notizia che sicuramente avrebbe reso il Natale cesenate molto diverso da come lo è sempre stato e che aveva fatto saltare sulla sedia il consigliere di Libera Cesena Stefano Spinelli, che ne ha chiesto conto al Comune, chiedendo se la scelta di non farlo fosse dipesa dal non esibire simboli religiosi. Ma il Presepe ci sarà, sebbene diverso. Esso, infatti, sarà allestito all'interno di un “Bosco illuminato”, che si credeva potesse sostituirlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento