menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutto esaurito per "Il dono", thriller ambientato a Cesena a budget zero

Per chi ha perso l'opportunità di vedere l'opera, l'assessore alla Cultura e Promozione del Comune di Cesena Christian Castorri, presente alla serata, ha assicurato l'organizzazione da parte del Comune di ulteriori proiezioni

Si è svolta lunedì sera la presentazione e proiezione del film "Il dono" per la regia di Franco Ceredi. Nonostante l'ampia capienza della sala del cinema Astra, una settantina di persone ha dovuto rinunciare ad assistere all'evento, mentre circa sessanta non hanno desistito e pur di vedere il film sono rimaste due ore sedute sul pavimento. Per chi ha perso l'opportunità di vedere l'opera l'assessore alla Cultura e Promozione del Comune di Cesena Christian Castorri, presente alla serata, ha assicurato l'organizzazione da parte del Comune di ulteriori proiezioni.
 

Il regista e attore cesenate Franco Ceredi non è nuovo ad iniziative di questo genere (nel maggio 2013 sono stati presentati al Cinema Eliseo tre cortometraggi che rappresentavano le opere prime). Si era fino ad ora cimentato nella realizzazione di corti che hanno partecipato a vari concorsi. "IL DONO" rappresenta il primo lungometraggio di Ceredi che svolge questa attività per passione e nel tempo libero, visto che nella vita di tutti i giorni si occupa di tutt'altro (impiegato di banca).

Il lavoro, quindi di carattere amatoriale, è stato realizzato insieme ad un gruppo di amici legati dalla passione per la recitazione che anche loro praticano questa attività per hobby. Il desiderio del regista era quello di ambientare una fiction nella sua Cesena, fra i monumenti più belli e rappresentativi della città; ne è scaturito un film di quasi due ore di genere thriller ma al tempo stesso ironico e divertente. La trama è incentrata su un rapimento a prima vista inspiegabile e su due maldestri agenti che cercheranno di risolvere la situazione combinando pasticci in giro per la città.

La realizzazione del film è stata, per questo gruppo di ragazzi, una vera e propria sfida. Una lavorazione totalmente casalinga, con poche attrezzature a disposizione e il budget volutamente a zero. Il progetto è stato reso possibile grazie all'impegno degli attori e di chi ha seguito il lavoro dietro alle quinte ed inoltre al fondamentale contributo del Comune di Cesena e dei vari siti istituzionali della città (Biblioteca Malatestiana, Teatro Bonci, Rocca Malatestiana, ecc.), oltre ad alcune aziende private, che hanno consentito l'accesso per le riprese con grande disponibilità e a titolo assolutamente gratuito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento