Premio intitolato a Marino Moretti, pubblicato il bando della dodicesima edizione

È stato pubblicato il bando del Premio Moretti 2015, che quest'anno giunge alla sua dodicesima edizione. Confermata anche quest'anno la formula che vede i due premi principali riservati ai giovani, insieme al "premio speciale" per un critico di chiara fama

Cesare Segre al premio Moretti 2011

È stato pubblicato il bando del Premio Moretti 2015, che quest’anno giunge alla sua dodicesima edizione. Confermata anche quest’anno la formula che vede i due premi principali riservati ai giovani, insieme al “premio speciale” per un critico di chiara fama. È stata tuttavia introdotta una grossa novità con l’apertura all’ambito cronologico degli studi che ora potranno comprendere tutta la letteratura italiana nella sua generalità.

Il Premio - organizzato da Casa Moretti, l’istituto che da vari decenni lavora per valorizzare l’opera e la figura di Marino Moretti - è promosso dal Comune di Cesenatico in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena. Il Premio Moretti, nella sua oltre ventennale esperienza, si è affermato e reso riconoscibile nel panorama culturale italiano come l’appuntamento di maggiore rilievo nel campo degli studi di letteratura italiana, in quanto unico riconoscimento che mira a esaminare la produzione editoriale nel campo della critica, filologia, e storia letteraria.

Le due sezioni principali di filologia e critica letteraria prevedono l’assegnazione di un premio di € 2.500 ciascuno per studiosi che non abbiano superato i 40 anni di età, mentre un premio speciale della Giuria, non oneroso, viene assegnato ad una personalità che si sia particolarmente distinta nel campo degli studi letterari. Le dodici edizioni trascorse consentono di tracciare una storia preziosa che pone questa manifestazione, e l’istituzione intitolata a Marino Moretti che la promuove, in relazione col mondo accademico, e in generale degli studi di maggior rilievo e della cultura nazionale.

La prima edizione, nel 1993, fu infatti presieduta dall’allora ministro dei Beni Culturali Giovanni Spadolini. Nel 1997 venne istituita la sezione del premio dedicata ai giovani critici, perché s’intese ben presto che fosse determinante propiziare e incoraggiare il lavoro di studiosi alle prime prove, riservando agli under 40 i premi maggiori. In questi anni, dal Premio Moretti sono passati molti esordienti che hanno poi confermato il riconoscimento ricevuto avviando una brillante carriera di docenti e ricercatori nelle università italiane e straniere. Dal 2009, l’introduzione di un premio speciale per uno studioso di “chiara fama” ha poi permesso di chiamare a Cesenatico maestri quali De Robertis, Segre, ecc..

La Giuria ha sempre riunito in sé il meglio della critica letteraria italiana, tanto da potere affermare che uno dei meriti del Premio è stato anche quello di unire nel segno di Moretti alcune tra le più note e insigni figure del Novecento letterario italiano come Geno Pampaloni, Alfredo Giuliani, Ezio Raimondi, Dante Isella, Umberto Carpi. Oggi la Commissione giudicatrice è composta da Gianluigi Beccaria, Franco Contorbia, Renzo Cremante, Giulio Ferroni, e Pier Vincenzo Mengaldo.

Le modalità dell’edizione 2015 sono contenute nel bando che può essere consultato e scaricato, con il modulo, sul sito www.casamoretti.it. La scadenza per inviare le opere è fissata al 15 giugno 2015. Info: www.casamoretti.it; mail: casamoretti@cesenatico.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

Torna su
CesenaToday è in caricamento