Emanuelle Caillat, Dionigio Dionigi e Giovanni Paganelli: a loro il Malatesta Novello

Il sindaco Paolo Lucchi ha consegnato il "Premio Malatesta Novello - Città di Cesena" a Emanuelle Caillat, Dionigio Dionigi e Giovanni Paganelli

Emozione giovedì pomeriggio alla Biblioteca Malatestiana per il "Premio Malatesta Novello - Città di Cesena", istituto dall'amministrazione comunale nel 2007 quale riconoscimento per i cesenati di nascita o residenza che si siano distinti per la loro opera in qualsiasi campo di attività. Il sindaco Paolo Lucchi ha consegnato i premi a Emanuelle Caillat, traduttrice di importanti romanzi, fra cui le opere del Premio Nobel Patrick Modiano; a Dionigio Dionigi, decano del giornalismo sportivo cesenate e ‘anima’ del Panathlon; e a Giovanni Paganelli, oncologo fra i più importanti d’Italia, già collaboratore del professor Umberto Veronesi e oggi consulente dell’Irst di Meldola.

Nelle precedenti edizioni il Premio è stato conferito all’onorevole Oddo Biasini, Nicoletta Braschi, Davide Trevisani nel 2007, Mariangela Gualtieri, Alberto Sughi, Azeglio Vicini nel 2008, Francesco Amadori, Ilario Fioravanti, Monica Mondardini nel 2009, Giorgio Ceredi, Maria Grazia Maioli ed Edmeo Lugaresi (alla memoria) nel 2010, Nerio Alessandri e Chiara Guidi nel 2011, Cino Pedrelli (alla memoria), Bruno Piraccini e Cristina Ravaglia nel 2012, Giuliano Galassi, Giobbe Gentili e Anna Zanoli nel 2013.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento