Inaugurato il posto di Polizia di Cesenatico: "Sarebbe bello trasformarlo in permanente"

Il posto di Polizia sarà condotto a turno dai sostituti commissari Giovanni Neri e Paolo Di Masi e a rotazione, saranno una ventina gli agenti operativi

Aperto il posto di Polizia di Stato a Cesenatico in via Leonardo Da Vinci che durerà per il periodo estivo. All'inaugurazione è intervenuta il Questore di Forlì e Cesena Loretta Bignardi, il sindaco Matteo Gozzoli e le rappresentanze delle varie forze dell'ordine e della capitaneria di porto. Il posto di Polizia sarà condotto a turno dai sostituti commissari Giovanni Neri e Paolo di Masi, e a rotazione, saranno una ventina gli agenti operativi. Il servizio sarà per tutto il giorno fino alle ore ventiquattro con particolare attenzione nelle giornate di fine settimana e in quelle dove ci saranno dei momenti particolari per i vacanzieri.

"Tutto avverrà in sinergia con  le altre forze dell'ordine e la capitaneria - ha sottolineato Bignardi - purtroppo non è stato possibile ottenere di più perchè tutto è stato inserito in un progressivo riordino di tutto il controllo della zona rivierasca. Quello che conta è la motivazione e l'esperienza e questo non manca certo agli incaricati del posto di polizia e ai dirigenti del commissariato di Cesena che seguiranno le operazioni. Certo sarebbe bello trasformare il posto da momentaneo a permanente, vedremo".

"In questo periodo - ha continuato il sindaco Matteo Gozzoli - in città contiamo oltre centomila persone e saranno oltre un milione quelle che soggiorneranno nei pressi delle nostre spiagge in estate. E' evidente che il controllo non basta mai, ma possiamo contare su varie sinergie alle quali si è unita da venerdì il commissariato .Da parte nostra, come polizia municipale, abbiamo integrato con uomini e mezzi il nostro servizio".

Nell'occasione dell'apertura del posto estivo di polizia il Sap (Sindacato Autonomo di polizia) ha donato nei giorni scorsi al questore Bignardi un tablet, perché possa essere utilizzato dal personale ai fini di rendere gli operatori su strada maggiormente ed autonomi, oltre a sgravare le sale operative dall’incombenza di ulteriori accertamenti. "Constatiamo con amarezza - dice il sindacato Sap - come ancora una volta si sia assistito ad un taglio significativo sia del personale inviato di rinforzo che del periodo di apertura oggi ridotto ad appena un mese. A nulla infatti sono valsi gli sforzi di questa organizzazione sindacale, uniti a quelli dquestore e sindaco di Cesenatico, per invertire un trend negativo che si perpetua oramai da anni".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento