menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO DI REPERTORIO

FOTO DI REPERTORIO

Lettere a giorni alterni, Poste Italiane: "Nuovo modello in linea con la Legge di Stabilità"

Il nuovo sistema di consegna della posta si svolge dal lunedì al venerdì su base bisettimanale: lunedì, mercoledì e venerdì in una settimana – martedì e giovedì in quella successiva

Nei giorni scorsi sulla questione è intervenuto anche il sindaco Paolo Lucchi, chiamando a raccolta i parlamentari ed i consigliere regionali del territorio per tutelare il servizio postale. Poste Italiane chiarisce di aver introdotto dallo scorso ottobre un modello di recapito della corrispondenza a giorni alterni, "che risponde a criteri di efficienza e qualità ed è stato ritagliato in base alle mutate esigenze dei cittadini". Il nuovo sistema di consegna della posta si svolge dal lunedì al venerdì su base bisettimanale: lunedì, mercoledì e venerdì in una settimana – martedì e giovedì in quella successiva.

Chiarisce Poste Italiane che "sarà applicato con gradualità e sarà completato nel 2017. A regime riguarderà 5267 Comuni, nei quali risiede il 23,2% della popolazione nazionale. Il nuovo modello è in linea con le indicazioni della Legge di Stabilità 2015, che ha disposto la revisione del servizio universale con l’obiettivo di garantirne la sostenibilità  nel lungo periodo, ed è stato avviato solo dopo l’autorizzazione della Autorità di Garanzia delle comunicazioni (Agcom), che ha previsto rigorosi criteri tecnico/economici tra i quali: una densità di popolazione inferiore ai 200 abitanti per km quadrato e la soglia dei 30.000 abitanti posti alla base dell’individuazione dei Comuni interessati dalla graduale implementazione del modello".

In tutti i Comuni non interessati dall’applicazione del modello o nei quali tale modello non è stato ancora implementato, Poste Italiane "continuerà a garantire in ogni caso il recapito giornaliero dei prodotti postali veloci, come previsto dalle norme in materia". Inoltre, viene puntualizzato, "garantirà infatti il rispetto degli obiettivi di recapito per tutti i servizi di corrispondenza (inclusa l’editoria e i giornali locali) attraverso una nuova ed efficiente organizzazione che prevede, oltre alla rete logistica di base, la creazione di una linea di recapito dedicata attiva tutti i 5 giorni della settimana e che avrà proprio il compito di garantire la consegna di tutti i prodotti giornalieri".

"Tale linea di recapito dedicata potrà essere implementata anche in circa 1500 dei 5267 comuni interessati dal recapito a giorni alterni - costituendo una importante integrazione del servizio che lo renderebbe sostanzialmente equivalente a quello erogato nel restante territorio nazionale - sulla base di un accordo tra Poste Italiane e rappresentanze degli editori, in corso di svolgimento presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri", conclude.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento