menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Poste, intesa raggiunta: nessuna chiusura nel 2017 nei Comuni sotto i 5000 abitanti

"Vigileremo affinché gli impegni presi vengano mantenuti e insieme alle associazioni Anci e Uncem proseguiremo nella raccolta delle segnalazioni su eventuali difformità o disservizi sul territorio", afferma Montalti

Rassicurazioni da Poste Italiane a Regione Emilia-Romagna, Anci e Uncem (Unione delle Comunità Montane) all’incontro convocato dall’Assessore regionale Emma Petitti: impegno a non procedere ad alcuna chiusura degli uffici postali nei Comuni con meno di 5.000 abitanti e la disponibilità a prendere in considerazione, nel Piano di riorganizzazione 2017, i risultati degli incontri nei territori. "La riorganizzazione degli uffici postali e del servizio di consegna della corrispondenza è un tema ricorrente, anzi costante, sul quale la Regione è impegnata da mesi - richiama il consigliere regionale Pd Lia Montalti -. In prima persona ho sostenuto, anche presentando in Regione una risoluzione e un’interrogazione, le sollecitazioni giunte da cittadini e comuni del cesenate finalizzate a mantenere o ripristinare livelli di servizi postali adeguati”.

“Al tavolo regionale l’azienda ha ammesso di aver riscontrato oggettivi disagi con la nuova modalità di consegna cosiddetta ‘a giorni alterni’ - chiosa Montalti -. Aperture arrivano anche sul piano della tutela del servizio nei piccoli centri: è, infatti, allo studio un accordo tra Poste Italiane e Regione Emilia-Romagna per garantire i servizi su tutto il territorio regionale, tutelare i piccoli comuni, in particolare quelli montani che in passato sono stati interessati da politiche di razionalizzazione, e offrire servizi innovativi”.

“Un presidio come quello garantito dagli uffici postali e un servizio di consegna efficiente, infatti, sono imprescindibili per tutti; ancor di più nelle comunità dove risiedono anziani e nelle località montane in cui è disagevole spostarsi - conclude l'esponente democratica -. Le rassicurazioni che ci giungono sono ovviamente un risultato positivo che non era scontato raggiungere. Il lavoro congiunto delle istituzioni ha dato alcuni frutti, ma ovviamente non si ferma. Vigileremo affinché gli impegni presi vengano mantenuti e insieme alle associazioni Anci e Uncem proseguiremo nella raccolta delle segnalazioni su eventuali difformità o disservizi sul territorio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento