Polizia municipale, Grippo confermato comandante

Il Sindaco Paolo Lucchi ha firmato giovedì mattina il decreto di conferma del dottor Ernesto Grippo come Comandante della Polizia Municipale di Cesena fino alla fine di questo mandato

Da sinistra l'assessore Piraccini, il comandante Grippo e il sindaco Lucchi

Il Sindaco Paolo Lucchi ha firmato giovedì mattina il decreto di conferma del dottor Ernesto Grippo come Comandante della Polizia Municipale di Cesena fino alla fine di questo mandato.

“La decisione – spiegano il Sindaco e l’Assessore alle sicurezze Ivan Piraccini - è stata presa sulla base della valutazione positiva di questi primi 11 mesi: l’Amministrazione comunale ha apprezzato l’intenso lavoro svolto dal Comandante in questo periodo e i risultati raggiunti corrispondono alle nostre attese. Al momento dell’insediamento del Comandante Grippo, il 1 settembre scorso, gli avevamo affidato come compito prioritario quello di procedere alla riorganizzazione del Corpo di Polizia Municipale, favorendo una maggior vicinanza tra i cesenati ed i nostri agenti. E, a nostro parere, i primi risultati di tale impegno sono stati giá visibili in questi mesi, con l’avvio della riorganizzazione provvisoria, caratterizzata dalla ripartizione per nuclei di specialità che assicurano competenze altamente professionali e continuative".

 

Qualche informazione per inquadrare l’attività svolta dalla Polizia Municipale sotto il comando del dottor Grippo. Fra i punti salienti del nuovo assetto organizzativo, che è diventato operativo il 1 aprile, ci sono la specializzazione delle funzioni di presidio della sicurezza stradale e di polizia amministrativa volte al controllo del territorio; l’obiettivo di rilevamento di tutti gli incidenti stradali, in modo da consentire alle altre forze dell’ordine di dedicarsi alle funzioni di pubblica sicurezza (fermo restando il ruolo ausiliario della Polizia Municipale al contrasto della criminalità e nel mantenimento dell’ordine pubblico); la garanzia di una presenza continua nello spazio pubblico, con particolare attenzione per quei luoghi il cui presidio può essere efficace per la prevenzione; la collaborazione con gli altri servizi della Pubblica Amministrazione per migliorare la qualità e la sicurezza degli spazi pubblici, ma anche con i quartieri e le varie realtà partecipative del territorio.

 

E infatti, grazie alla nuova organizzazione, dal mese di aprile la Pm assicura la rilevazione di tutti i sinistri stradali, in modo da non impegnare le altre forze dell’ordine in questo compito delicato, che impedirebbe loro di assicurare il controllo del territorio. Sempre in tale ottica la Polizia Municipale assicura la disponibilità per servizi congiunti di pubblica sicurezza con la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri, previa intese quotidiane, anche nelle ore serali.

Così, in quattro mesi (da aprile a luglio) sono stati rilevati 204 incidenti, di cui 16 nel turno serale (dalle 19 all’una) e 5 nel turno dall’una alle sette del mattino. Per rendersi conto dell’accresciuto impegno, basti dire che lo scorso anno la Pm aveva rilevato nell’arco di tutti i dodici mesi 499 sinistri.

 

Da gennaio a giugno 2011 si è registrato anche un netto incremento dei posti di controllo e dei verbali contestati ad automobilisti e motociclisti che hanno violato norme di comportamento che mettono a rischio gli utenti deboli della strada (pedoni e ciclisti anche loro destinatari di provvedimenti sanzionati quando non rispettano le regole del Codice).

In questo periodo sono stati controllati: 4353 autovetture, 530 autocarri e 985 ciclomotori nel turno dalle 7 alle 19; 866 autovetture, 25 autocarri e 148 ciclomotori dalle 19 all’1 di notte. Ben 27 le patenti ritirate.

Sono aumentate del 40%  le sanzioni contestate per omessa revisione dei veicoli, del 20% quelle per il passaggio con semaforo rosso,  del 150% quelle della guida di moto senza casco o con casco non omologato, del 50% la guida senza cinture, del 200% la guida con il cellulare, del 200% l’omessa precedenza ai pedoni.

 

Il personale impegnato nel servizio di polizia stradale, a seguito della nuova organizzazione, è di 44 unità ed opera su tre turni, 365 giorni all’anno.

Intensificata anche l’attività a tutela del consumatore che, fra le altre cose, ha portato ad aprile a sanzionare il titolare di un esercizio commerciale per la presenza sugli scaffali di prodotti scaduti, mentre nelle scorse settimane ha permesso di scoprire e denunciare una finta onlus dedita a spillare contributi ai cittadini. Incrementati anche i servizi di controllo in borghese (da qualche settimana attivi anche nell’area del mercato ambulante e nei parchi).

 

Un’altra iniziativa importante assunta dal Comandante ha riguardato la formazione degli agenti. Complessivamente quest’anno sarà svolta una attività formativa per 5700 ore destinata a 26 unità. Inoltre, al fine di assicurare il numero più elevato possibile di agenti da destinare a servizi esterni il dirigente ha analizzato l’attuale procedura esternalizzata del servizio di data entry e postalizzazione dei verbali per le violazioni al codice della strada e avviato la gara per un affidamento maggiormente definito, che consentirà un recupero di personale da destinare a servizi esterni.

 

Il Comandante ha anche elaborato un nuovo regolamento del corpo di Polizia Municipale che è stato approvato in marzo dalla Giunta, completando un percorso che ha portato alla piena attuazione delle direttive della Regione Emilia–Romagna e attuando l’Accordo di Programma sottoscritto con la Regionestessa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento