Polizia locale, prosegue il braccio di ferro col Comune: "In arrivo un pacchetto di scioperi"

Dopo lo stop della Commissione di Garanzia allo sciopero previsto durante il passaggio del Giro d'Italia e il differimento dell'assemblea del personale decisa dal comandante

"Siamo nell'assoluta legalità e vogliamo rivendicare un nostro diritto. Non chiediamo soldi, vogliamo il riposo che spetta a tutti i dipendenti pubblici durante i giorni festivi". A parlare così sono i rappresentanti dei sindacati della funzione pubblica CGil, Cisl,  Uil e Diccap Sulpl, che, dopo lo stop della Commissione di Garanzia allo sciopero previsto durante il passaggio del Giro d'Italia e il differimento dell'assemblea del personale convocata nella stessa giornata a opera del comandante, ha deciso un pacchetto di 6-12  ore di sciopero.

Lo scontro duro è con l'assessore del Comune Luca Ferrini che, dopo 20 anni in cui i poliziotti della municipale per il lavoro effettuato durante i giorni festivi infrasettimanali  ricevevano una maggiorazione oppure un riposo aggiuntivo, ha deciso di seguire l'interpretazione  del contratto effettuata dall'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (ARAN), considerata dai sindacati come una specie di Confindustria della pubblica amministrazione.

Decisione che ha portato l'amministrazione pubblica a tagliare sia il riposo che la maggiorazione economica ai poliziotti della municipale durante il lavoro nei giorni festivi infrasettimanali, ma soprattutto a non discuterne nemmeno.

"Non ci piace per nulla il modo con cui ci stanno trattando - spiega Antonio Sarpieri della Cgil - Prendono decisioni sicuri di essere nella legalità, mentre con noi non parlano e considerano le nostre posizioni irregolari. Ma non si rendono conto che Cesena è l'unico comune in tutta l'Emilia Romagna che tratta i poliziotti municipali in questo modo, in modo del tutto differente dai dipendenti comunali".

"Un dipendente comunale, infatti, - gli fa eco Paolo Manzelli della Uil - pur non lavorando nei giorni festivi infrasettimanali gli viene corrisposta la sua mensilità piena. A noi no. Se un poliziotto non vuole lavorare nel festivo infrasettimanale deve prendere ferie. E' veramente assurdo. Chiediamo almeno un riposo in più".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo convinti di aver ragione - prosegue Marina Castagnoli della Cisl - e andremo avanti fino alla fine della causa legale. Ora faremo un'assemblea coi dipendenti per stabilire come organizzare il pacchetto degli scioperi: magari faremo due ore al giorno per 5 giorni. Cerchiamo, ovviamente, di  creare il maggior disagio possibile all'amministrazione perché non capiamo veramente il perché di questo assurdo scontro".  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento