Polizia Locale, 769 persone controllate e 51 sanzioni. L'assessore: "Comunità rispettosa"

“I cesenati – commenta l’Assessore alla Polizia Locale Luca Ferrini – stanno dimostrando di essere una comunità rispettosa e responsabile. Non bisogna però abbassare la guardia"

Gli mancava il sapore del pane che acquista da anni settimanalmente dal suo fornaio di fiducia e per questa ragione, incurante delle restrizioni in corso, era partito da Roncofreddo diretto verso Cesena. Era uscito di casa sapendo di non potersi allontanare dalla sua abitazione ma passo dopo passo ha raggiunto un’altra zona della città distante oltre 2 chilometri dal punto di partenza. Sono questi due dei diversi casi verbalizzati dagli agenti della Polizia Locale di Cesena che dall’11 marzo effettuano sul territorio controlli straordinari a tappeto perché tutti osservino le restrizioni indicate dal Governo per limitare al massimo la diffusione del contagio di COVID-19. Dall’11 al 31 marzo gli agenti hanno controllato 769 persone, quasi tutte uscite di casa per validi motivi di lavoro, salute o per fare la spesa.

“I cesenati – commenta l’Assessore alla Polizia Locale Luca Ferrini – stanno dimostrando di essere una comunità rispettosa e responsabile. Non bisogna però abbassare la guardia e dobbiamo continuare a osservare le norme in vigore. Restare a casa non è solo un dovere ma è un impegno per tutti noi. Non mancano tuttavia alcune eccezioni. Nel corso di queste settimane i nostri agenti hanno fermato persone che andavano a correre per la città o che si organizzavano per giocare a calcetto tra amici, come se tutto fosse normale. Su 769 controlli sono state sanzionate 51 persone ai sensi dell'articolo 650 del codice penale (“inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità”). Questo a conferma del fatto che, tranne per alcuni cittadini che non hanno ancora compreso che comportamenti irresponsabili espongono a rischi giornalieri la loro salute, quella dei loro familiari e di tutte le altre persone con cui si trovano a venire a contatto, la condotta assunta dai cesenati ci soddisfa particolarmente”.

Numerosi inoltre i controlli nei parchi e nelle aree verdi della città, ben 188 sempre dall’11 al 31 marzo, e nei confronti degli esercizi commerciali della città, 464 i controlli, tutti osservanti le attuali disposizioni.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le restrizioni in atto nel corso di queste settimane e prorogate fino al 13 aprile hanno consentito una riduzione del 70% dei sinistri stradali (23 sinistri, nessun mortale, a fronte dei 70, 2 mortali, di marzo 2019). Inoltre se nel marzo 2019 sono stati effettuati 3014 accertamenti, nel marzo 2020 il totale dei controlli è di 1035.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento