menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lecci contro peri: polemica infinita sul progetto della Biblioteca Malatestiana

Ora il comitato contro l'abbattimento dei lecci, chiedendo di avere persone di fiducia durante le votazioni online, ha insinuato che i due progetti a confronto non siano propriamente fedeli alla realtà

Polemica infinita sul progetto della Biblioteca Malatestiana. Ora il comitato contro l'abbattimento dei lecci, chiedendo di avere persone di fiducia durante le votazioni online, ha insinuato che i due progetti a confronto non siano propriamente fedeli alla realtà. Ovvero che il rendering con i peri davanti alla biblioteca mostrino degli alberi più alti e folti di quelli che sarebbero in realtà i peri. "Il Pyrus Calleryana Chanticleer, ovvero il pero ornamentale di cui si parla nel primo progetto dello studio di architettura Ceredi - spiega Graziano Fabro, agronomo forestale del Comune - è una pianta che può raggiungere anche i 10 metri di altezza. Come media va dai 6 ai 9 metri. Noi ne abbiamo piantato uno da pochi anni in via IX Febbraio, tra il chiosco della piadina e il nuovo edificio della Confesercenti col parcheggio".

"Adesso è un po' che non lo sono andato a controllare, ma quando l'abbiamo piantato era già quasi tre metri. Non sono alberi bassi, e poi bisogna ricordare che non devono essere troppo alti altrimenti coprirebbero nuovamente la facciata della Biblioteca Malatestiana. Per quanto riguarda invece la puzza durante la fioritura - prosegue Fabro - io non l'ho mai avvertita ma, guardando su internet, effettivamente si trovano articoli che ne parlano. Io posso dire che personalmente non ne sono mai stato colpito. So che sono alberi molto utilizzati in varie città perché sono ornamentali. A fare cattivo odore è la ginkgo biloba e, infatti, a Cesena quando fa i frutti prima che marciscano andiamo a raccoglierli. Ma per il pero ornamentale non ne ero a conoscenza". 

Quindi se sull'altezza non sembra ci siano appigli concreti su cui poter discutere, sull'odore qualcosa di vero sembra esistere anche se la natura ammette tutti gli odori e non esistono puzze se sono naturali. Se in internet si cerca Pyrus Calleryana Chanticleer, effettivamente, sotto il capitolo odore (smell) di Wikipedia in inglese si trova la seguente frase: "The tree is known for its pungent, often unpleasant smell during its flowering stage, which has been described as reminiscent of rotting fish, chlorine, or semen"  
(l'albero è conosciuto per il suo pungente, spesso non piacevole, odore durante la sua fioritura che è stato descritto come un odore che ricorda la decomposizione del pesce, cloro o sperma). Insomma, il dibattito continua. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento