Poesia, torna il premio Narda Fattori: anche una sezione dedicata per le giovani donne

Il premio nasce nel 2019 per volontà dell’amministrazione comunale al fine di celebrarne il ricordo e soprattutto per raccogliere l’eredità di Narda

Giunge alla seconda edizione il premio di poesia intitolato alla gatteese Narda Fattori, scomparsa nel gennaio del 2017 nel suo paese natale poetessa di livello nazionale, oltre che insegnante e autrice di testi scolastici per numerose case editrici. Il premio nasce nel 2019 per volontà dell’amministrazione comunale al fine di celebrarne il ricordo e soprattutto per raccogliere l’eredità di Narda, che con costanza e passione si è sempre spesa per diffondere la poesia nella quotidianità delle persone, dapprima nel ruolo di maestra all’interno delle scuole e in seguito attraverso la collaborazione con riviste e circoli letterari e con numerosi premi di poesia, tra qui quello dedicato al gatto e collegato alla Festa della Micizia, creazione di Tinin Mantegazza e tradizionale appuntamento dell’estate a Gatteo mare.

Narda ha sempre creduto nella possibilità per tutti di trarre gioia e beneficio dalla poesia, come sosteneva ricordando il silenzio e la calma che scendevano sui suoi alunni ai tempi in cui, maestra elementare, iniziava ogni nuova mattinata con la lettura di alcuni versi. Sempre la vocazione all’insegnamento l’ha spinta inoltre a seguire da vicino, col suo piglio allo stesso tempo severo e materno, molti giovani autori e autrici di poesia che sono stati da lei incoraggiati, indirizzati ed aiutati e trovare la loro voce. Tra questi Annalisa Teodorani, oggi presidentessa di giuria del premio e poetessa nota al grande pubblico per i suoi versi, che riconosce proprio Narda, insieme a Gianni Fucci, come le figure che più l’hanno aiutata nei suoi esordi come autrice.

Il resto della giuria è composto, come già per la passata edizione, dai poeti Gianfranco “Miro” Gori, Franco Casadei e il soglianese Bruno Bartoletti, insieme all’assessore alla cultura del comune di Gatteo Stefania Bolognesi. Il bando di concorso si chiuderà il 31 gennaio, ultima data utile per spedire i componimenti. Due le sezioni previste, una di poesia in lingua italiana aperta a tutti e una di poesia italiana riservata ad autrici donne sotto i 30 anni. Quest’ultima è stata voluta per dare particolare attenzione alle giovani autrici che sempre la poetessa gatteese, donna forte e determinata, anticonvenzionale e fieramente battagliera, ha sostenuto con uno spirito di sorellanza concreta ed immediata, lontana da ogni retorica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prevista per il mese di maggio, in concomitanza con la chiusura della stagione di attività presso la biblioteca Ceccarelli, dove avrà luogo, la premiazione dei vincitori e dei segnalati (fino a 5 per ogni sezione). In palio per i vincitori buoni acquisto da spendere in libreria. La partecipazione è gratuita non essendo previste spese di segreteria. I testi devono essere inviati in forma anonima unitamente alla scheda di partecipazione scaricabile dal sito www.comune.gatteo.fc.it debitamente compilata e firmata all’indirizzo biblioteca@comune.gatteo.fc.it. Per informazioni contattare la biblioteca comunale allo 0541 932377.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento