rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Pochi gli incidenti colposi, in provincia di Forlì-Cesena in calo le tariffe Rc auto: -11,8%

Guardando alla provincia di Forlì-Cesena, la percentuale di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa è pari al 2,07%, valore tra i più bassi registrati nella regione

Secondo l’osservatorio di Facile.it, per gli automobilisti dell’Emilia-Romagna il nuovo anno si apre con un quadro in chiaroscuro.

Se da un lato, nella provincia di Forlì-Cesena, a dicembre 2021 per assicurare un’auto occorrevano in media 360,68 euro, vale a dire l’11,78% in meno rispetto allo stesso mese del 2020, dall’altro sono più di 63.000 gli automobilisti della regione che nel 2022 vedranno aumentare il costo dell’RC auto e peggiorare la propria classe di merito a causa di un sinistro con colpa dichiarato nel 2021 (+17% anno su annuo).

Guardando alla provincia di Forlì-Cesena, la percentuale di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa è pari al 2,07%, valore tra i più bassi registrati nella regione.

Secondo i dati dell’osservatorio di Facile.it, a dicembre 2021 per assicurare un veicolo a quattro ruote in Emilia-Romagna occorrevano, in media, 378,99 euro, vale a dire il 10,32% in meno rispetto a dicembre 2020.

"Le tariffe - spiega Andrea Ghizzoni, Managing Director Insurance di Facile.it. - godono ancora oggi del calo dei sinistri rilevato per tutto il 2020, ma con il 2021 questi hanno ricominciato a salire e, in virtù di ciò, ci aspettiamo che i premi assicurativi tornino a crescere, con rincari che secondo le nostre stime potranno arrivare anche a 35-40 euro per ciascun automobilista".

L’andamento provinciale

A livello regionale il 2,52% degli automobilisti ha dichiarato un incidente con colpa, percentuale che risulta essere più alta rispetto a quella nazionale (2,47%).

Analizzando il campione su base provinciale emerge che Rimini è la provincia dell’Emilia-Romagna che ha registrato la percentuale più alta di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa (2,94%) e che, quindi, vedranno peggiorare la propria classe di merito e, con essa, salire il costo dell’RC auto. Seguono nella graduatoria le province di Ferrara (2,85%), Modena (2,81%), Parma (2,71%), Piacenza (2,66%) e Bologna (2,57%).

Valori inferiori alla media regionale, invece, per Ravenna (2,34%) e Forlì-Cesena (2,07%). Chiude la classifica Reggio Emilia, area dell’Emilia-Romagna dove in percentuale sono stati denunciati alle assicurazioni meno sinistri con colpa (1,80%).

Identikit dell’automobilista colpito dai rincari

Ma qual è l’identikit degli automobilisti dell’Emilia-Romagna che vedranno aumentare l’RC auto a causa di un sinistro con colpa? A peggiorare la propria classe di merito sarà il 2,72% del campione femminile ed il 2,40% di quello maschile. 

L’analisi del campione in base all’occupazione professionale dell’assicurato, invece, evidenzia come i pensionati siano risultati essere la categoria che, in percentuale, ha dichiarato con più frequenza un sinistro con colpa (3,95%) che farà scattare un aumento dell’RC auto; a seguire, a pari merito, gli insegnanti e i liberi professionisti (3,11%).

Di contro, sono gli appartenenti alle forze armate coloro che, sempre percentualmente, hanno dichiarato nel corso del 2021 meno sinistri con colpa (1,35%), seguiti dalle casalinghe (1,97%).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pochi gli incidenti colposi, in provincia di Forlì-Cesena in calo le tariffe Rc auto: -11,8%

CesenaToday è in caricamento