Plt Energia viaggia col vento in poppa: dati economici in crescita con le energie rinnovabili

Il valore della produzione al 30 Giugno 2018, pari a 33,3 milioni di euro, si riferisce prevalentemente ai ricavi delle vendite, pari a 32,2 milioni di euro

La cesenate 'PLT energia S.p.A.', holding italiana di partecipazioni industriali operante nel mercato delle energie rinnovabili, a margine della riunione del Consiglio di Amministrazione, ha reso noto i dati della relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2018. I risultati semestrali evidenziano tutti i principali indicatori di redditività in miglioramento rispetto al semestre precedente, spiega una nota stampa. Sintetizza così l'amministratore delegato Pierluigi Tortora: “I risultati relativi al primo semestre cominciano ad esprimere pienamente la capacità reddituale dei notevoli investimenti realizzati negli ultimi anni e, allo stesso tempo, fanno emergere il rafforzamento patrimoniale di PLT energia SpA”.

Il valore della produzione al 30 Giugno 2018, pari a 33,3 milioni di euro, si riferisce prevalentemente ai ricavi delle vendite, pari a 32,2 milioni di euro rispetto a 14,5 milioni di euro nel primo semestre 2017, afferenti principalmente la produzione e vendita di energia (26,3 milioni di euro rispetto a 11,3 milioni di euro nel primo semestre 2017, compresi gli incentivi riconosciuti per gli impianti eolici e fotovoltaici) e la vendita di energia elettrica e gas al cliente finale, tramite la società del Gruppo, PLT puregreen S.p.A., per circa 5,5 milioni di euro (1,1 milioni di euro al primo semestre 2017). Il margine operativo lordo (EBITDA), pari a 19 milioni di euro, include, oltre ai ricavi di cui sopra, costi operativi pari a 14,2 milioni di euro, di cui costi per il personale pari a 2,1 milioni di euro. Il margine operativo netto (EBIT), pari a 8,2 milioni di euro, al netto degli ammortamenti per 10,5 milioni di euro relativi principalmente ad impianti e macchinari, risulta in crescita del 58,7% rispetto al primo semestre 2017.

Il risultato netto di periodo, è pari a 2,3 milioni di euro ed include interessi e proventi finanziari per un onere netto di circa 4 milioni di euro ed imposte con saldo negativo per circa 1,9 milioni di euro. Il risultato netto di pertinenza del gruppo è pari a 2,4 milioni di euro, al netto delle perdite di terzi pari a 0,1 milioni di euro. Il capitale investito netto è pari 257,5 milioni di euro ed è coperto dal Patrimonio Netto per 41,7 milioni di euro e dall’indebitamento finanziario netto per 215,7 milioni di euro. 

Relativamente ai MWh prodotti, si segnala che il notevole incremento rispetto allo scorso semestre è riconducibile al pieno contributo delle produzioni degli impianti eolici di Simeri Crichi, Tursi e Colobraro (entrati a pieno regime nel secondo semestre 2017) e degli impianti acquisiti nel mese di Dicembre 2017 dal Gruppo Podini, nonché alla buona ventosità registrata nel semestre 2018. L’incremento dei MW installati rispetto allo scorso semestre è invece riconducibile all’acquisizione di 4 impianti eolici ed 1 impianto fotovoltaico dal Gruppo Podini per una capacità installata totale pari ad 82 MW. Per quanto attiene i dati operativi inerenti il business di vendita dell’energia elettrica e gas al cliente finale, operato dalla società del Gruppo, PLT puregreen S.p.A., al 30 Giugno 2018 i punti di fornitura dispacciati sono 7.251 (11.413 a fine 2017).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento