rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Più telecamere, murales ma anche 'guerra' a siringhe e rifiuti: ecco come sarà "l'altra stazione"

Tanti gli interventi di riqualificazione nella zona del Cubo. Non manca un progetto di Street Art che porterà in stazione dei bei murales

E' a giudizio dei cittadini, ma anche dell'amministrazione comunale, uno dei luoghi 'sensibili' della città, che necessita di maggiore cura e attenzione. Si parla ovviamente dell'area della stazione ferroviaria, destinataria di un progetto che vede in campo la Regione insieme al Comune.

Un investimento da 190mila euro, finanziato in grossa parte (133mila euro) proprio dalla Regione Emilia Romagna. Sull'albo pretorio del Comune, consultabile online, è stata pubblicata la delibera della giunta che ha dato l'ok all'Accordo di Programma che dovrebbe trovare esecuzione in tempi  rapidi. 

Attenzionata speciale sarà la zona del Cubo, che ospita due licei cittadini, il Monti e l'Ilaria Alpi. Un'area molto battuta dai vandali soprattutto nei parcheggi. Scorgendo le spese preventivate, 50mila euro serviranno proprio  per l'adeguamento degli ingressi nel parcheggio sotterraneo del liceo Monti.  Ben 65mila euro saranno invece destinati a migliorare l'illuminazione nell'area circostante al liceo cesenate, giudicata dai frequentatori della zona insufficiente.

Rubano l'occhio i 5mila per un progetto di Street Art, che porterà nella zona della stazione, spesso segnalata per siringhe e rifiuti, dei bei murales. La somma di 15mila euro è destinata proprio a mettere in piedi un serivizio di raccolta delle siringhe abbandonate, in quella che è una delle aree più frequentate dai tossicodipendenti. Mentre 2mila euro serviranno per piantare nuovi cestini portarifiuti. Non mancano azioni dirette a potenziare il sistema di video-sorveglianza (17mila euro per nuove telecamere nel retro della stazione, una delle zone critiche). Ma nuove telecamere arriveranno anche nel parcheggio sotterraneo del liceo Monti (17mila euro). Infine si affronterà il problema, anch'esso molto sentito dai cittadini, dei furti di bicicletta. 8mila euro saranno dedicati all'installazione di moderni  porta-bici con sistema di ancoraggio per tenere a distanza i ladri.

Un progetto, quello di "Un'altra stazione" che in base all'Accordo di Priogramma, dovrebbe vedere la luce entro la fine dell'anno. Il 31 marzo 2020 è stata fissata come data ultima entro la quale l'amministrazione guidata da Enzo Lattuca dovrà illustrare alla Regione gli interventi di riqualificazione eseguiti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più telecamere, murales ma anche 'guerra' a siringhe e rifiuti: ecco come sarà "l'altra stazione"

CesenaToday è in caricamento