Più sicurezza al mercato, il Comune vuole modificare la mappa dei banchi

Per il Comune “una nuova planimetria si rende necessaria per migliorare le condizioni di sicurezza del mercato e l’Amministrazione Comunale ha messo a punto una proposta"

Si apre una nuova fase di confronto sul futuro assetto del mercato ambulante di Cesena. Dopo i primi due incontri con gli operatori, l'Amministrazione Comunale e le Federazioni sindacali della Categoria, Anva e Fiva, hanno ritenuto opportuno proseguire la fase di ascolto dei protagonisti del mercato, che negli ultimi giorni hanno manifestato forti preoccupazioni per i cambi previsti al mercato. Terminato il periodo di confronto e ascolto, si individueranno le modalità per consultare e far esprimere attraverso il voto tutti gli operatori sulla nuova configurazione dell’area mercatale. In sostanza si prevede lo spostamento di banchi per creare nuovi passaggi di transito. 

Per il Comune “una nuova planimetria si rende necessaria per migliorare le condizioni di sicurezza del mercato e l’Amministrazione Comunale ha messo a punto una proposta sottoponendola ai diversi enti che si occupano della materia (Polizia Municipale, AUSL, Vigili del Fuoco) e concertandola con i Consigli direttivi di Anva-Confesercenti e Fiva-Confcommercio”.

“Intervenire sul mercato ambulante – rimarca l'Assessore allo Sviluppo Economico Lorenzo Zammarchi - è sempre complesso e delicato, per cui il raggiungimento degli obiettivi di miglioramento generale può portare a non trovare condivisione unanime negli interventi che si rendono necessari. La planimetria che sottoporremo a giudizio ci sembra la migliore possibile per dare una risposta alle nuove necessità di sicurezza del mercato, andando ad impattare sul minor numero possibile di ambulanti. Voglio sottolineare il fatto che non abbiamo mai preso in considerazione proposte che prevedessero il trasferimento di una parte del mercato in altra area né la ristrutturazione totale, ma abbiamo agito ricercando la maggior continuità possibile con il mercato di oggi, nel rispetto del perimetro attuale e dei suoi operatori, che per noi sono un valore da preservare e da rafforzare".

"Il progetto illustrato si pone obiettivi condivisibili - dichiarano Gabriele Fantini di Anva-Confesercenti ed Alverio Andreoli di Fiva-Confcommercio- come la suddivisione precisa dell’area alimentare da quella non alimentare. Il miglioramento della sicurezza nel mercato comporta inevitabilmente degli spostamenti che provocano preoccupazioni. Per questo riteniamo apprezzabile la scelta dell’amministrazione di non forzare i tempi, dimostrando in questo modo la reale volontà di ascoltare le proposte ed i suggerimenti degli operatori per giungere ad una decisione ampiamente condivisa. Ribadiamo, inoltre, che il mercato ambulante è un volano importante per l'intero centro storico, ed è opportuno mantenerlo dove, da sempre, trova collocazione. Le valutazioni fatte in questi giorni durante le assemblee dagli imprenditori, ci hanno dato consapevolezza che è opportuno coinvolgere tutti gli ambulanti nell’esprimere parere a quanto prospettato. Da parte nostra vogliamo sottolineare che ci sembra una proposta calibrata per creare il minor disagio agli operatori”.

“Riteniamo giusto - concludono l’Assessore Zammarchi, il Presidente Anva Fantini e il Presidente Fiva Andreoli - che il risultato della consultazione tra gli operatori sia vincolante, accettandone qualsiasi esito poiché non siamo davanti ad una competizione dove qualcuno vince e un altro perde ma stiamo cercando la strada migliore possibile per rendere sempre più attrattivo e sicuro il mercato di Cesena, che resta uno dei più belli della Romagna”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento