Piscina comunale, il Comune in pressing: "Al lavoro col gestore per riaprirla al più presto"

L'assessore allo Sport Christian Castorri: "Sul rimborso degli abbonamenti non posso dire nulla perché il rapporto con i clienti non viene gestito dal Comune ma direttamente dalla società Sport Management"

"La piscina comunale aprirà, non sappiamo ancora quando, ma cerchiamo di fare di tutto per aprirla al più presto". L'assessore allo sport Christian Castorri rassicura gli appassionati di nuoto e gli amanti della piscina sull'intenzione di rendere nuovamente fruibile un impianto importante ma complesso come quello della piscina comunale, senza però entrare nei termini della questione.

"Stiamo lavorando col gestore per riaprire la piscina e bisogna pazientare ancora qualche giorno - spiega Castorri - Dico anche ai cesenati che non dobbiamo far finta che questi tre mesi non ci siano stati e che le difficoltà si siano accumulate per tutti. In più ci sono dei protocolli da rispettare che impongono determinate procedure e noi abbiamo l'obbligo di seguirle. Per quanto riguarda il rimborso degli abbonamenti non posso dire nulla perché il rapporto con i clienti non viene gestito dal Comune ma direttamente dalla società Sport Management".

Il fatto è che la società, in un post su facebook, ha esplicitamente chiesto aiuto ai Comuni coi quali ha contratti di gestione, facendo dipendere le riaperture degli impianti alla disponibilità delle amministrazioni comunali a supportare l'azienda. "Attualmente, infatti, i costi di sanificazione degli impianti (a carico del gestore) - scrive la Sport Management - uniti all'inevitabile diminuzione degli afflussi, dovuta agli ingressi contingentati a causa delle disposizioni di natura sanitaria nell’ottica del contenimento della diffusione del virus Covid-19, non consentirebbero un piano economico sostenibile per l'azienda".

Viene normale chiedere all'assessore se gli aiuti arriveranno? "Io non sono oggi nelle condizioni di fare stime economiche o dare un'idea di come verrà risolta la questione - spiega Castorri - Dico solo che è una questione di rapporto complessivo tra gestori e Comune che va analizzato. Ci sono sicuramente azioni che il Comune può fare nell'ambito del contratto e nell'ambito che prevede il decreto rilancio. Stiamo valutando insieme al gestore cosa fare per il bene di tutti. Tra qualche giorno conto di dare indicazioni più precise".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento