Piogge intense, rischio piene e frane: stato d'allerta "arancione". E sulla costa ancora alta marea

I modelli matematici prevedono precipitazioni abbondanti, soprattutto sui rilievi

Dopo le schiarite di sabato mattina, è in agguato un nuovo intenso peggioramento. I modelli matematici prevedono precipitazioni abbondanti, soprattutto sui rilievi. La Protezione Civile ha diramato un'allerta "arancione" per "piene dei fiumi e corsi minori" e "frane", mentre "gialla" per vento. "Intensi flussi sud-occidentali perturbati interessano da sabato la nostra regione - esordisce l'avviso -. Associate alle precipitazioni, che potranno assumere carattere di rovescio sui rilievi, sono previste nevicate che interesseranno i rilievi appenninici centro-occidentali, con una quota neve stimata che temporaneamente può scendere fino a 300-500 metri; dalle prime ore di domenica e è previsto un rapido innalzamento dello zero termico, ad iniziare dal settore centrale appenninico, in estensione al settore occidentale. Rinforzi dei venti sui rilievi e sulla fascia costiera ad iniziare dalle prime ore di domenica. Stato del mare agitato su tutta la fascia costiera con persistenza di condizioni di alta marea".

"Gli uffici tecnici questo pomeriggio hanno provveduto a informare la popolazione tramite un sms - fa sapere il sindaco Enzo Lattuca -. Inoltre, gli uomini e le donne della Protezione civile stanno monitorando il livello delle acque del fiume Savio e degli altri corsi d’acqua del nostro territorio". Domenica si assisterà ad un rapido esaurimento ad iniziare dalle provincie orientali verso quelle occidentali, con conseguente cielo irregolarmente nuvoloso e temporanee locali schiarite nelle ore centrali della giornata. Lunedì si aprirà con ampie schiarite in particolare sul settore centro-orientale della regione. Dal pomeriggio aumento della copertura nuvolosa ad iniziare dai rilievi in estensione alla pianura con precipitazioni diffuse in intensificazione nelle ore serali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei giorni a seguire, comunica Arpae, "la persistenza di una vasta area depressionaria centrata sull'Europa centro-occidentale sarà ancora responsabile della persistenza di correnti in quota umide di origine atlantica che nella giornata di martedì apporteranno precipitazioni diffuse. Nelle giornate di mercoledì e giovedì scarsa probabilità di precipitazioni con un cielo in prevalenza ancora nuvoloso o molto nuvoloso. A termine periodo le precipitazioni potranno interessare il settore occidentale della regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento