rotate-mobile
Cronaca Bagno di Romagna

Bagno di Romagna, a scuola in allegria: partita la prima linea di Piedibus

Un'iniziativa che coinvolge tutti i bambini in modo che si sentano un gruppo, in grado di poter fare qualcosa di importante per se stessi e per la comunità, con l'ingrediente fondamentale, il divertimento.

Lunedì mattina è partita la prima linea del “Piedibus”: alle 7.40 un “autobus di 16 bambini”felici ed entusiati ha raggiunto la scuola a piedi dalla zona “Bordoni”, accompagnati da 4 volontari. Un'esperienza, quella del Piedibus, che nasce e cresce insieme alle persone che ne prendono parte, grazie ai molti bambini iscritti e alla collaborazione di adulti volontari, nonni, genitori e giovani come Bartolomeo Balzoni, Simone Andrucci, Paola Bucci e Valentina Romualdi. Un'iniziativa che coinvolge tutti i bambini in modo che si sentano un gruppo, in grado di poter fare qualcosa di importante per se stessi e per la comunità, con l'ingrediente fondamentale, il divertimento.

Nei giorni scorsi, nella sede dell'Ufficio di Polizia Municipale si è svolto un corso di formazione per i quattro volontari del progetto Piedibus. I temi trattati del codice della strada sono stati i comportamenti dei pedoni, diritti e doveri dei pedoni; comportamenti dei conducenti nei confronti dei pedoni (art. 191); la segnaletica stradale del pedone. A chiusura dell'incontro è stato rivolto ai volontari l'invito di segnalare qualsiasi situazione che possa in qualche modo ostacolare o impedire il regolare svolgimento del progetto, siano esse legate alla manutenzione dell'arredo urbano o causate da veicoli in sosta irregolare durante il percorso di linea.

“Dopo mesi di lavoro alla costruzione del progetto - afferma l’assessore all’Istruzione Enrica Lazzari-  con la collaborazione dell’ufficio scuola, del settore lavori pubblici, dell’ufficio Polizia Municipale e dell’Istituto Comprensivo siamo contenti di avviare la prima linea del Piedibus. 
E' fondamentale per noi attraverso questa iniziativa la trasmissione di alcuni valori come l'amicizia, la fiducia e la condivisione, è un dovere morale dare uno stimolo alle nuove generazioni per favorire e incentivare alcune buone abitudini come l’andare a piedi a scuola, la conoscenza delle regole della strada, l’educazione al rispetto dell’ambiente. Con l’avvio di questa prima linea ci auguriamo di stimolare e ampliare la partecipazione al Piedibus, ed eventualmente proporre nuovi percorsi in base alle richieste dei bambini e delle loro famiglie.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagno di Romagna, a scuola in allegria: partita la prima linea di Piedibus

CesenaToday è in caricamento