Tre aree a misura di studenti, grandi e piccini: ecco il "molo’ urbano" di piazza della Libertà

L’intervento, che si configura come completamento e arricchimento della rinnovata piazza, prende le mosse dalla proposta vincitrice del concorso di idee lanciato nel 2016 dall’amministrazione

In vista della conclusione dei lavori strutturali in piazza della Libertà, l’amministrazione comunale ha approvato il progetto definitivo per la creazione dell’area ludica prevista nella zona antistante all’Ufficio delle Poste. L’intervento, che si configura come completamento e arricchimento della rinnovata piazza, prende le mosse dalla proposta vincitrice del concorso di idee lanciato nel 2016 dall’Amministrazione. A firmarla il gruppo costituito  dall’architetto Luca De Stasio di Milano e dall’ingegner Giuseppe De Stasio di Rimini, a cui è stato affidato l’incarico di progettazione vera e propria.

"L’ormai imminente avvio anche di questo progetto - sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi - rappresenta un tassello importante nel quadro più complessivo delle opere per definire la nuova fisionomia di piazza della Libertà. In particolare, la predisposizione dell’area ludica è destinata a caratterizzare specificamente la ‘nuova’ piazza della Libertà, che nei nostri intenti è destinata a diventare luogo privilegiato per accogliere i bambini, le mamme, i papà, e ad offrire alle famiglie e, più in generale, a tutti i cesenati, occasioni per trascorrere il tempo in modo piacevole e sicuro".

E proprio da questa suggestione sono partiti i progettisti per delineare un’area capace di attirare l'interesse di tutti i cittadini in modo discreto e continuativo, diventando uno spazio vissuto, piacevole, multifunzionale, ricercato dai bambini, frequentato dagli adolescenti, e vissuto da tutta la famiglia. Tenendo conto degli elementi che caratterizzeranno il volto futuro di piazza della Libertà, il team Di Stasio ha pensato di modulare l’area ludica come un ‘molo’ urbano, delimitato da un doppio filare di alberi e contrassegnato dall’accostamento di 4 nastri di legno di larghezze diverse che, debitamente manipolati, si sono scomposti ed interrotti a disegnare spazi di verde ed elementi di arredo capaci di caratterizzare le diverse zone dell’area, ognuna assegnata a una funzione diversa: social, family-kids, relax. L'elemento centrale della composizione è l'aiuola verde di forma circolare, che interseca il molo e fa da cerniera tra tutte le aree.

Come si configureranno le varie zone

La zona Social proporrà quell'insieme di elementi capaci di agevolare e incoraggiare le interazioni sociali di ragazzi e adulti e si svilupperà lungo due direttrici, quella del loggiato, ed il corso Garibaldi, prevedendo per l'area nelle immediate vicinanze del loggiato tavolini e sedute. L’intera zona sarà coperta da Wi-Fi, in  modo da garantire ai ragazzi di studiare e ai più grandi di lavorare all'aria aperta, e il progetto prevede anche di realizzare punti di ricarica sia a spina semplice che Usb.

La funzione Family-Kids è stata pensata per creare situazioni di relazione creativa tra bambini attraverso il design degli elementi di gioco, ma anche per integrare la presenza di genitori e nonni. Dal punto di vista logistico, quest’area si collocherà in una zona protetta, separata dalle vie di traffico e dalla piazza aperta in modo da ricreare una situazione di gioco sicura.

La funzione Relax, infine, sarà posizionata sul lato Nord-Ovest cercando di valorizzare il doppio filare di alberi presente nel progetto che contribuirà a creare un senso di riposo, assorbendo i rumori dalla città, creando ombreggiatura e fresco ed una sensazione di riservatezza. Per la realizzazione di questo progetto è prevista una somma di 300mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento