Piazza della Libertà, Confesercenti: "Serve con urgenza un progetto di valorizzazione"

Per il presidente della Confesercenti Cesenate, Cesare Soldati, "è tempo di pensare alla prospettiva di quella piazza e di tutta l’area che vi gravita intorno"

Confesercenti invoca "con urgenza" per Piazza della Libertà un progetto di valorizzazione. Per il presidente della Confesercenti Cesenate, Cesare Soldati, "è tempo di pensare alla prospettiva di quella piazza e di tutta l’area che vi gravita intorno, in quanto la fine dei lavori è ormai vicina e dopo tante discussioni, incomprensioni, commenti discutibili e ritardi, se non ci prepariamo per tempo a definire le caratteristiche di tutto quel comparto commetteremmo un vero e proprio peccato mortale. Per questo sarebbe ora che tutte le parti interessate mettessero da parte, proteste, risentimenti, rivendicazioni, reclami e iniziassero a collaborare ad un progetto di valorizzazione di quell’area".

“Da questo momento quello che serve - prosegue Soldati - è un progetto che sia chiaro e che abbia l’obiettivo di rendere fruibile e accogliente la zona, che sia invitante per le imprese che devono ricominciare ad investire in una parte di città molto importante, che finiti i lavori dovrebbe essere bella ed accogliente. Dobbiamo sentirci tutti impegnati per renderla attraente per i consumatori, per i cittadini, per le imprese e per tutti i soggetti che vivono e che hanno a cuore le sorti della nostra città. Siamo molto dispiaciuti per le imprese che hanno chiuso i battenti, in Piazza della Libertà come in ogni altra zona della città. Quando si abbassa una serranda la città si impoverisce ed in questo senso il nostro invito all’amministrazione è di impegnarsi con aiuti concreti sia per le future imprese commerciali che per tutte quelle esistenti che continuano a resistere di fronte ad una crisi non ancora alle spalle”.

"Tuttavia non serve rivangare e continuare a rievocare questioni che oggi devono essere superate - aggiunge il presidente Soldati - piuttosto serve rimboccarsi le maniche e organizzare la nuova Piazza della Libertà che deve diventare al più presto il cuore della città. E per far questo serve che la Piazza si riempia di nuovo di negozi, di bar, di ristoranti e che la cittadinanza riprenda a frequentare questa parte di città". Noi come Confesercenti - conclude Soldati - siamo pronti a collaborare e ad esprimere le nostre idee sia nella fase di elaborazione del progetto di valorizzazione sia in quella di attuazione.Guardiamo avanti e pensiamo al futuro sperando che sia più roseo per tutta l’area interessata, e più in generale per tutta la città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

Torna su
CesenaToday è in caricamento