Piazza della Libertà, Confcommercio e le opposizioni: "Moratoria sul progetto"

Una moratoria con la sospensione dell'intervento su piazza della Libertà per rilanciare il confronto tra amministrazione, organizzazioni economiche e città sul rilancio del centro storico attraverso un ampio ventaglio di provvedimenti

Una moratoria con la sospensione dell'intervento su piazza della Libertà per rilanciare il confronto tra amministrazione, organizzazioni economiche e città sul rilancio del centro storico attraverso un ampio ventaglio di provvedimenti: la richiesta è stata fatta alla trasmissione su TeleRomagna “Vox populi” di Confcommercio cesenate, tenutosi giovedì sera. La richiesta è pervenuta congiuntamente da tutti gli intervenuti: i capigruppo consiliari di tutti i partiti tranne il Pd (che non ha partecipato), il presidente di Italia Nostra Terranova, l'ex ad di Società Parcheggi Gampiero Maldini. il presidente del comitato civico Marco Giangrandi.
 

Intervistato dal conduttore Valbonetti, il viceministro Sandro Gozi, parlamentare cesenate del Pd, è intervenuto sul dibattito su piazza della Libertà: “Piazza della Libertà è materia del sindaco e della giunta - ha detto Gozi - posso dire in ogni caso che una pausa di riflessione dando altro tempo al dialogo tra Comune e associazioni può essere utile”.
 

Nel corso del dibattito è emerso che potrebbero essere resi disponibili posti per la sosta pubblica nel complesso del Sacro Cuore dove, sbloccatasi la plurinennale impasse per la nota vertenza giudiziaria, dovrebbe essere realizzato un parcheggio parcheggio privato con posti eventualmente per il pubblico. "Quel parcheggio va bene - ha detto Spinelli di Libera Cesena - ma non è sostitutivo di quello di piazza della Libertà anche perché non si sa come e in quali tempi sarà realizzato mentre invece il progetto del Comune è di chiudere la piazza per iniziare i lavori già ad aprile o maggio".
 

Dall'ex ad di Società Parcheggi Maldini , un'altra proposta concreta: "Facciamo un progetto su piazza della Libertà con la realizzazione di un edificio che funga anche da controquinta al palazzo dell'Oir, con sotto o dentro un paio di piani del quale realizzare ad opera di un privato il parcheggio sostituivo di quello attuale riqualificando così la piazza".
 

Il presidente del comitato civico Giangrandi di piazza della libertà ha mostrato le oltre settemila firme raccolte e chiesto nuovamente all'amministrazione di bloccare il progetto, di cui il vicepresidente Samorì ha criticato il costo di 3,1 milioni ritenuto troppo alto. Un ventenne residente in Valdoca è intervenuto per rimarcare che dalla chiusura del parcheggio avrebbe da guadagnare visto che sarà così chiusa al traffico la Valdoca, ma che preferisce avere un centro vivo, aperto e accessibile, col parcheggio aperto.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presidente di Italia Nostra Terranova ha rimarcato che un parcheggio interrato in piazza della Libertà toglierebbe auto in superficie ridando ordine e decoro all'ambiente urbano del centro. Chiusura del padrone di casa, il presidente Confcommercio Patrignani: “Il sindaco, se vuole, ha ancora tempo e modo di fare marcia indietro - ha detto il presidente Confcommercio - dopo che da più parti la città ha detto no a un progetto tutto meno che condiviso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

  • Agro-alimentare, il Gruppo Amadori cede Fattoria Apulia: l'operazione 

Torna su
CesenaToday è in caricamento