Non solo cantiere-lumaca: "Si stili un programma di eventi per la futura Piazza della Libertà"

Non solo lavori eterni che sembrano non finire mai, segnalato dai residenti che non vedono praticamente mai operai e attività procedere in modo spedito

Il cantiere eterno di piazza della Libertà (Foto dal gruppo Fb sulla piazza)

Non solo lavori eterni che sembrano non finire mai – segnalato dai residenti che non vedono praticamente mai operai e attività procedere in modo spedito come invece un cantiere di questa importanza meriterebbe -, ma anche incognite sul futuro utilizzo della piazza pedonale. A segnalarlo è Fabrizio Faggiotto, attivista del comitato che da anni di batte sul progetto del Comune relativo a questa piazza, ormai ex parcheggio. Per questo si chiede un piano preciso per gli eventi da realizzare a piazza ultimata.

Scrive in una lettera Faggiotto: “Nelle ultime settimane abbiamo visto come il cantiere di Piazza della Libertà sia fermo da mesi, quasi abbandonato, e sono il primo ad essere preoccupato per il fatto che durante la settimana si possano contare al massimo tre operai al lavoro. Bisogna però a mio avviso essere positivi, sicuri che il cronoprogramma verrà rispettato e prima di Natale, al massimo a gennaio dell’anno nuovo, Cesena avrà finalmente la sua nuova piazza riqualificata”.

Quindi si domanda Faggiotto, anche tenuto conto delle chiusure in serie delle attività commerciali prospicienti sulla piazza: “Poi? Cosa si farà per ripopolare la piazza? Fino ad oggi sappiamo che la sua funzione sarà quella di "contenitore di eventi" ma mancano a mio avviso le necessarie certezze per quanto riguarda il futuro di questo spazio. Che cosa si intenderà fare? Quali eventi? Con quale costanza e periodicità? Andrebbe a mio avviso stilato un programma, almeno biennale, di manifestazioni da realizzarvi. Eventi di qualità che non siano le solite sagre mangerecce (ormai indistinguibili l’une dalle altre) e che sappiano realmente dare lustro alla città rivitalizzandola.
La nuova disposizione degli spazi si rende disponibile ad ospitare svariate manifestazioni: dagli spettacoli musicali e i concerti a qualsiasi tipo di esibizione. Basta guardare realtà a noi vicine, come Savignano e Santarcangelo, per trovare spunti e idee realizzabili nel breve periodo”.

E conclude: “La città si aspetta certezze, e si chiede quindi a sindaco e amministrazione tutta di dare risposte e garanzie su quello che sarà l’utilizzo futuro di questo spazio ad oggi tanto contestato. È doveroso. È nell’interesse di tutti che la nuova Piazza della Libertà funzioni. Cesena non può permettersi un altro fallimento dopo quello del Foro Annonario. Non riuscirebbe a sopportarlo e potrebbe essere la definitiva pietra tombale sull’economia della città”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento