menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza della Malatestiana, il Comune: "Gli alberi saranno solo spostati"

"Nessuna pianta sarà demolita. Il progetto di riqualificazione affida al verde un ruolo fondamentale": è la replica che arriva sugli alberi di piazza Bufalini

“Nessuna pianta sarà demolita. Il progetto di riqualificazione affida al verde un ruolo fondamentale”: è la replica che arriva sugli alberi di piazza Bufalini, quelli di fronte alla biblioteca Malatestiana. Da parte sia l’Amministrazione comunale garantisce la volontà di salvaguardarli.A lanciare il sasso nello stagno è stato l'ex consigliere Davide Fabbri, che ha analizzato il progetto che evidenzia l'assenza di quegli storici alberi.

Scrivono il sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore Maura Miserocchi: “Su questo specifico aspetto, desideriamo rassicurare tutti: per quanto nel concorso di idee lanciato nel 2011, sia stata lasciata ai progettisti la massima libertà di proposta, nessuna delle piante (in gran parte lecci) che circondano la piazza sarà demolita; tutt’al più saranno spostate per essere valorizzate in modo armonico, nell’ambito del progetto complessivo. Del resto, lo stesso progetto vincitore prevede un importante ruolo per il verde. Di più, l’intera piazza Bufalini è destinata ad assumere una fisionomia prevalentemente simile a quella di un giardino: l’idea proposta dai progettisti vincitori del concorso prevede grandi vasche poligonali collocate nelle aree prospicienti le ali laterali della Biblioteca e un sistema di piante ed arbusti studiato per incorniciare al meglio tutti gli elementi storico-monumentali presenti (non solo la Malatestiana, ma anche i monumenti a Bufalini e Serra). Analogamente sarà dato nuovo respiro anche all’aiuola di piazza Fabbri, che sarà allargata”.

“Vale però la pena di specificare che la forma definita di questo sistema - aldilà delle tempeste nel classico bicchier d’acqua che qualcuno di tanto in tanto si diverte a scatenare - non è ancora stata dettagliata. Infatti, per il momento, è stato approvato solo il progetto preliminare, al quale dovranno seguire quello definitivo e, infine, quello esecutivo. Sarà proprio durante queste fasi della progettazione che saranno definite nel dettaglio la forma e le caratteristiche specifiche delle isole verdi. Quel che fin d’ora è certo è l’intenzione dell’Amministrazione comunale di salvaguardare gli alberi attualmente presenti in piazza Bufalini. Lo abbiamo dichiarato fin dal momento della proclamazione del progetto vincitore nel giugno 2012 e siamo tornati a ribadirlo nelle successive occasioni in cui lo abbiamo presentato (ne parlammo nella prima edizione di Carta Bianca nell’ottobre 2012 e in quella dedicata al centro storico del gennaio 2015)”.

Ed infine: “Resterà da valutare, anche considerando le condizioni degli alberi stessi, se ricollocarli nelle isole verdi previste dal progetto vincitore oppure in altri punti della città più adatti ad accoglierle. In ogni caso, il progetto sarà sottoposto all’esame della competente Soprintendenza anche per quanto riguarda il destino le piante. I tempi per un’attenta valutazione di questi aspetti ci sono tutti: considerando lo stadio della progettazione ed i tempi necessari alla gara di appalto, è presumibile che si metta mano ai lavori solo a fine del 2017”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento