"Se sei negro non puoi bere" e "Salvini boia": fontana imbrattata con scritte ingiuriose

"Si tratta di un episodio grave - stigmatizza il Sindaco Paolo Lucchi -, che offende tutti i cesenati"

Vandali in azione in piazza Amendola. Mercoledì mattina la fontanella collocata al centro della piazza si presentava imbrattata su due lati da scritte ingiuriose, fatte con la vernice nera (su un lato “Se sei negro non puoi bere! Grazie” e sull’altro “Salvini boia”). Mercoledì non è stato possibile intervenire, vista la presenza del mercato, ma già domani il Comune provvederà a cancellare le scritte utilizzando una sabbiatrice (la fontanella è un elemento di arredo recente, e quindi non c’è bisogno di chiedere particolari permessi).

Dura la condanna dell’amministrazione comunale sull’accaduto. "Si tratta di un episodio grave - stigmatizza il sindaco Paolo Lucchi -, che offende tutti i cesenati, sia per il contenuto irriguardoso delle frasi, sia per la mancanza di rispetto nei confronti di un bene pubblico e, dunque, appartenente a tutti".

"La nostra città non merita questi comportamenti, che mi auguro siano solo frutto di una bravata irresponsabile, ma che in ogni caso la degradano e che non appartengono al nostro sentire comune - conclude il primo cittadino -. Naturalmente, faremo il possibile per individuare gli autori e, nel caso, rivalerci su di loro per il danno subito".

piazza amendola 1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento