menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il piano a cilindro di Villa Carducci protagonista nel "Pinocchio" di Matteo Garrone

Contattato dal regista, il Museo Musicalia di Cesena ha inviato filmati e musiche di vari strumenti e per il film è stato scelto un piano a cilindro da strada

I preziosi strumenti di Villa Silvia Carducci diventano protagonisti sul set di “Pinocchio”, il nuovo film di Matteo Garrone che vede Roberto Benigni impegnato nei panni di maestro Geppetto, Gigi Proietti in quelli di Mangiafuoco, mentre Massimo Ceccherini e Rocco Papaleo saranno il gatto e la volpe.

Contattato dal regista Garrone per il prestito di uno strumento per il suo nuovo film, il Museo Musicalia di Cesena ha inviato filmati e musiche di vari strumenti. La scelta del regista è infine ricaduta su un piano a cilindro da strada, che nelle riprese del nuovo film è stato inserito nella scena del Gran teatro dei Burattini.

Pinocchio di Matteo Garrone con Benigni-2

Il piano a cilindro è un raro strumento da strada su carrettino datato 1890, che veniva utilizzato per la questua nelle strade, nei borghi o alle feste di paese, solitamente trainato da un asinello o da un questuante. Curioso il suo funzionamento: girando una manovella si ruota il grande cilindro di legno dotato di migliaia di chiodini (quello del film ne conta circa 15.000), che fanno battere i martelli sulle corde creando la musica.

Come ringraziamento, il nome del Museo di Musica Meccanica apparirà nei titoli di coda del film, coproduzione internazionale Italia/Francia, prodotto da Archimede con Rai Cinema e Le Pacte, in associazione con Recorded Picture Company.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento