Bar e ristoranti si 'prendono' le piazze, un pezzo di centro storico pedonalizzato h24: il piano del Comune

Già arrivate in Comune 45 richieste di esercenti che vogliono allargarsi. Nel piano dell'amministrazione anche la pedonalizzazione di Piazza Amendola

"La prima notizia è che abbiamo approvato lo schema di variazione di bilancio che porteremo in consiglio comunale. Sono state predisposte tutte le misure necessarie per il rispetto di quelle azioni di sostegno che abbiamo messo in campo per famiglie e per le imprese". A dichiararlo in videoconferenza il sindaco Enzo Lattuca. "A prescindere dalle risorse che arriveranno dal governo, riusciremo a coprire quelle misure",  ma il tema della videoconferenza è il nuovo piano di pedonalizzazione e di occupazione del suolo pubblico con cui il Comune cerca di sostenere con forza i pubblici esercizi che vogliono ampliare i loro spazi. In tanti tra bar e ristoranti sono pronti a ripartire dal 18 maggio, per accogliere in sicurezza i clienti.

Ampliamento, gratuità e semplificazione: così l'amministrazione si è mossa per consentire agli esercenti di allargarsi sul suolo pubblico. Fulcro del piano è sicuramente il centro storico dove "sarà riproposta con alcune varianti la pedonalizzazione messa in campo nel periodo natalizio. Ci sarà una sotto-area della Ztl che sarà pedonalizzata", informa il sindaco. Le nuove misure saranno in vigore dal 25 maggio al 4 ottobre.

Sul tema dell'occupazione del suolo pubblico l'assessore allo sviluppo economico Luca Ferrini ha sottolineato che "vogliamo soddisfare gli esercenti permettendogli di allargarsi il più possibile. Solo nella giornata di ieri abbiamo ricevuto 45 richieste che gli uffici comunali stanno trattando con celerità. Mi sono recato personalmente negli esercizi per chiedere delle 'pratiche di piazza', sollecitando una planimetria concordata tra gli esercenti, evitando così all'amministrazione di procedere in maniera arbitraria. C'è stata un'ottima risposta, le attività si allargano, lasciando ovviamente gli spazi necessari per i disabili e per il passaggio dei pedoni. Una possibilità che sarà sfruttata anche in Piazza del Popolo, "i tavolini se non intralciano la circolazione dei pedoni potranno rimanere h24, in piazza del Popolo e Piazza Amendola, dovranno convivere con il mercato".

Sul tema della pedonalizzazione: "La differenza grande rispetto alla sperimentazione natalizia è la pedonalizzazione di Piazza Amendola".
Sul mercato ambulante non alimentare: "Il protocollo dell'Emilia Romagna è appena arrivato, stiamo iniziando a confrontarci, non credo si potrà ripartire da mercoledì, perchè ci sono delle criticità e gli ambulanti ne sono consapevoli. Con la riduzione degli spazi, non è esclusa l'ipotesi di una riduzione degli ambulanti  per far convivere il mercato con i nuovi spazi degli esercizi pubblici".

Anche il sindaco Lattuca rimarca: "Non è il mercato che abbiamo lungo il Savio, non è semplice rispettare alcune prescrizioni, come ad esempio un ingresso e un'uscita differenziata".

Per l'assessore all'ambiente Francesca Lucchi "la pedonalizzazione è una sperimentazione importante per gli esercizi pubblici e per il centro storico in generale.Tutti i periodi di crisi creano opportunità".

Ma come è l'umore dei ristoratori? "C'è grande voglia di ripartire, le regole e il buon senso devono accompagnare tutti i cesenati, dobbiamo essere tutti al fianco delle imprese del territorio", l'appello del sindaco.

Gli fa eco l'assessore Ferrini: "Sono contenti per la vicinanza del Comune, sono preoccupati per i protocolli, i distanziamenti e le varie regole,  ma sono sicuro che abbiamo buoni imprenditori che sapranno rialzarsi. Anche per i negozi abbiamo consentito di esporre la merce all'esterno, daremo  anche a loro la possibilità di estendersi. Il Comune non vuole avere un atteggiamento dirigistico, l'unico vincolo è il rispetto delle normative. Sarebbe bello immaginare una Cesena che vive di sera, con i negozi che allungano gli orari".

Tutte le misure

Pedonalizzazione del Centro storico incrementata e modifiche alla Ztl per ampliare lo spazio riservato ai dehors. L’Amministrazione comunale di Cesena in vista della ripartenza, e con l’obiettivo di adeguarsi alla prossima riapertura delle attività commerciali in base alle disposizioni anti-Coronavirus, ha deciso di implementare la sperimentazione avviata già in occasione delle festività natalizie presentando alla città un piano strategico teso a rivitalizzare il centro cittadino e che interesserà tutto il periodo estivo fino al prossimo autunno, dal 25 maggio al 4 ottobre. Torna dunque alla ribalta il modello della fiera di San Giovanni con l’obiettivo di rafforzare le azioni di valorizzazione del centro e di agevolare la sua frequentazione e offerta commerciale.

Nelle misure predisposte per sostenere la ripartenza delle attività economiche, sono previsti aumenti di superficie a costo zero del suolo pubblico. Inoltre, per dare la possibilità ai clienti di sedersi in tutta sicurezza rispettando le distanze dettate dalle prossime prescrizioni, l’Amministrazione comunale ha pensato alla pedonalizzazione permanente (0-24) di alcune aree del centro storico e un’ulteriore modifica all’interno della Zona a traffico limitato (esclusi i residenti) così da poter dedicare lo spazio di piazze e strade all’occupazione per attività da parte di esercizi commerciali, bar e ristoranti.

Pedonalizzazione

Ampliamento dell’area pedonale (prima tabella) con strade interdette alle automobili per tutta la giornata (0-24) e occupazione gratuita del suolo pubblico da parte dei titolari degli esercizi commerciali, artigianali e pubblici esercizi per animare l’aria esterna alle loro attività con la propria merce o con singole iniziative.

tabella 1-2

Area verde

Dalle 16 alle 24 potranno circolare “a passo d’uomo” (10 km/ora) con veicoli a motore solo i residenti, muniti di apposito contrassegno Ztl “R30”, che devono accedere a propri garage o posti auto privati presenti all’interno delle stesse ZTL il cui numero è contingentato e conosciuto in circa 10 automobili, nonché ai veicoli delle persone invalide dotati di contrassegno e dei veicoli in servizio di pubblica utilità. Tutti i residenti nella Ztl muniti di contrassegno “R” (sosta illimitata) o “R30” (30 minuti con disco orario) potranno parcheggiare gratuitamente nei parcheggi dell’Ex Tribunale, Madonna delle Rose, Osservanza, Battisti, per un totale di 1.813 posti auto.

Le aree pedonali e le Ztl saranno valide tutti i giorni, feriali e festivi, compatibilmente allo svolgimento del mercato ambulante settimanale (mercoledì e sabato) e dei mercati straordinari per garantire il transito dei mezzi dei commercianti ambulanti.

tabella 2-2-2

Mobilità sostenibile

Nell’ambito del nuovo disegno degli spazi del Centro storico, vero cuore della socialità e della cultura, si inserisce la mobilità sostenibile con la possibilità per i cittadini di potersi muovere all’interno delle aree pedonali e delle Ztl con biciclette e monopattini elettrici. Si tratta di un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione per trasformare una zona centrale e strategica della città, favorendo da un lato il trasporto pubblico e la mobilità ciclabile e pedonale e individuando, dall’altro, una viabilità alternativa. A tal proposito, sono stati approvati due nuovi percorsi delle linee 4 e 5 del trasporto pubblico locale (vedi Allegato 2) e sono limitate le modalità di transito dei ticket online “entroINcentro” e le autorizzazioni temporanee di veicoli per l’accesso al centro storico, consentendo il transito senza limitazioni di orario solo nelle strade della ZTL non oggetto di questa modifica ed esterne alle zone pedonali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, l’Amministrazione comunale ha avviato un percorso di confronto con residenti e commercianti per pianificare un sistema della viabilità del centro storico, stagionale o permanente, funzionale alla valorizzazione di tutte le sue componenti (ambientali, residenziali, commerciali, direzionali, di svago, storico-architettoniche) e che consenta di utilizzare gli spazi pubblici per l’esercizio di attività commerciali e di ristorazione all’aperto. Un primo incontro con il Consiglio di quartiere Centro urbano si è tenuto nella giornata di ieri, giovedì 14 maggio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento