menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La piadina romagnola si mette in mostra al Salone del Gusto di Torino

Ogni due anni Torino diventa la capitale mondiale del cibo con una serie di appuntamenti, eventi e occasioni da non perdere per appassionati e gastronomi (circa 200.000 i visitatori) che percorrono gli stand del Lingotto

Ogni due anni Torino diventa la capitale mondiale del cibo con una serie di appuntamenti, eventi e occasioni da non perdere per appassionati e gastronomi (circa 200.000 i visitatori) che percorrono gli stand del Lingotto, allenano e affinano il loro palato nei Laboratori del Gusto, si educano a una produzione più attraente se compresa, sperimentata e pretesa nelle sue tre componenti qualitative, con produttori di cibo da tutto il mondo che dibattono sul futuro del loro lavoro, scambiandosi soluzioni, idee, prospettive intorno a un cibo buono dal punto di vista gastronomico, sostenibile nel suo impatto ambientale ed equo dal punto di vista della remunerazione ma anche della gratificazione sociale. Un affascinante viaggio alle radici del cibo: dal piatto alla terra, dalla dimensione squisitamente gourmettistica alla neo-gastronomia, dai frutti del frondoso albero del Salone del Gusto al ventre di Terra Madre (l’incontro delle comunità mondiali del cibo) evento fondamentale che si tiene insieme con il Salone del Gusto.

La delegazione cesenate proporrà, nell’apposito spazio dedicato alle cucine di strada, la piadina abbinata allo squacquerone della Centrale del Latte, di Cesena e ai salumi romagnoli. Una proposta che ha riscosso tanto successo anche all’ultimo Festival Internazionale del Cibo di Strada, svoltosi a Cesena ad inizio ottobre. Questo angolo particolare del “Salone del Gusto” prende spunto proprio dal Festival Internazionale del Cibo di Strada, organizzato a Cesena ogni due anni dalla Confesercenti Cesenate, da Slow Food Cesena e dal Conservatoire des Cuisines Méditerranéennes.

Una importantissima vetrina, quella di Torino, anche per il territorio cesenate al quale verrà dato risalto. Il Comune di Cesena partecipa al Salone del Gusto di Torino insieme agli altri aderenti al progetto di valorizzazione e promozione turistica. L’ufficio Turistico sarà presente all’interno dello stand della Piadina per promuovere il proprio territorio.

Dopo il successo delle passate esperienze, quindi, ecco di nuovo un palcoscenico internazionale nel quale il binomio Piadina, prodotti ottimi del territorio e bellezze artistiche di Cesena e circondario sarà ancora protagonista.

La previsione è che la delegazione cesenate avrà il suo bel da fare per soddisfare le richieste della folla di appassionati buongustai che nella cinque giorni affolleranno quella che è la più importante delle manifestazioni del Movimento Slow Food.

Insomma, ancora una volta si farà promozione, all’insegna della qualità, di Cesena e del suo territorio agli intenditori di buoni cibi, provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento