Pericolo stabilità per un edificio del 1400 in sfacelo

Al centro di Case Venzi c'è un edificio storico del 1400. E' fatto di sassi tenuti insieme dalla terra. Per colpa dell'incuria e del maltempo è andato praticamente distrutto

Al centro di Case Venzi, un piccolo borgo vicino a Borello, c'è un edificio storico del 1400.  E' fatto di sassi tenuti insieme dalla terra. Per colpa dell'incuria e del maltempo è andato praticamente distrutto. E pensare che racconta una fetta di storia: era di Nerio Venzi che era stato sconfitto dalle truppe papaline. Ma ora appartiene ad oltre venti ereditieri che faticano ad accordarsi, ma non per spartirsi il bene.

Il problema è metterlo in sicurezza con le spese che ne conseguono. Pochi giorni fa alcuni coppi sono tornati a cadere in strada per fortuna dentro le transenne di sicurezza che sono lì da un anno. La storia non è nuova, ma si ripete da decenni e, dopo l'ennesimo crollo parziale, il 21 novembre del 2011 i vigili del fuoco sono intervenuti ritenendo probabile – così si legge – un crollo anche repentino dell'edificio. Ma nonostante le ordinanze del sindaco che imponevano ai proprietari di mettere in sicurezza gli stabili, non tutto è stato fatto.

L'ultimatum era al 30 aprile del 2012, ma il rischio permane. I tecnici che seguono la pratica dicono che la struttura «è stata verificata e per ora non ci sono motivi di preoccupazione. Certo se dovesse venire un altro nevone... Ma ancora non è stato messo tutto in sicurezza, ad impensierire è la parte centrale dell'edificio». Nel piccolo borgo sono ben sei i civici individuati con il rischio che i crolli si ripercuotano nelle aree pubbliche come le strade.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento