Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Cesenatico

Per sfuggire al controllo prima si getta sui binari e poi si tuffa in acqua: ma alla fine viene arrestato

Dopo un primo episodio all'inizio del mese di giugno, gli agenti hanno fermato un cittadino senegalese già destinatario di diversi provvedimenti di espulsione e gravato da numerosissimi precedenti

Gli agenti della Polizia Locale di Cesenatico hanno arrestato lunedì scorso per resistenza a pubblico ufficiale un senegalese di 43 anni. L'uomo è stato successivamente condotto presso le camere di sicurezza del comando della Polizia Locale di Cesena in attesa dell'udienza direttissima, che si è svolta martedì in tribunale a Forlì. Il processo si è concluso con la disposizione dell'obbligo di firma due volte a settimana. 

I fatti

Nella notte tra il 6 e il 7 giugno una pattuglia della Polizia Locale di Cesenatico ha controllato l'uomo che alla vista dell’equipaggio si era dato alla fuga a piedi. Inseguito dagli agenti, l’uomo ha dapprima ingaggiato una colluttazione con gli stessi e ha provocato a uno di essi diverse contusioni e la frattura di un dito della mano sinistra. In questa occasione l'uomo era riuscito a far perdere le proprie tracce gettandosi sui binari della stazione ferroviaria e da lì nel canale che corre lungo la statale Adriatica.

Le ricerche del fuggitivo, che avevano anche comportato l’interruzione dell’energia elettrica lungo la ferrovia, sono state rese particolarmente difficoltose dall’oscurità e dalla fitta vegetazione ma gli uomini del Nucleo Sicurezza Urbana ed Antidegrado hanno proseguito la propria attività investigativa che ha permesso di verificare che lo straniero era un senza fissa dimora sul territorio dello Stato ma di fatto inserito nei contesti degradati delle aree limitrofe alla stazione.

L’intensificazione dei controlli ha permesso di rintracciarlo nella serata di lunedì in prossimità dell’Eurospin di via Crispi dove, alla vista delle uniformi ha tentato nuovamente una fuga prontamente interrotta dall’intervento di due equipaggi del nucleo antidegrado che, operando insieme, sono riusciti a immobilizzarlo. Anche in quest’occasione l'uomo ha opposto una strenua resistenza sferrando gomitate e calci al cospetto degli operatori. Per questa ragione è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e condotto presso le camere di sicurezza del comando di Polizia Locale di Cesena. L’uomo, irregolare sul territorio italiano, era già destinatario di diversi provvedimenti di espulsione e gravato da numerosissimi precedenti per rapina, furto aggravato, porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere, resistenza, minacce e lesioni. 

Le parole dell'assessore Mauro Gasperini e del comandante Alessio Rizzo

"L'estate per Cesenatico è il periodo più bello ma anche il periodo più intenso e i nostri agenti della Polizia Locale sono chiamati a un grande lavoro in sinergia con tutte le altre forze dell'ordine presenti sul territorio. Sono come sempre una risorsa preziosa e operazioni come queste ci testimoniano la loro importanza", il commento dell'assessore Mauro Gasperini. "Il ringraziamento va a tutti gli operatori di Polizia Locale per l’attenta attività di controllo del territorio. Un augurio di pronta guarigione all’agente Matteo Nanni che presto potrà tornare a controllare le nostre strade dopo l'infortunio occorso alla mano. Il nucleo antidegradosvolge un’importante azione di contrasto di condotte contrarie al decoro pubblico sull’intero territorio comunale", ha detto invece il comandante Alessio Rizzo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per sfuggire al controllo prima si getta sui binari e poi si tuffa in acqua: ma alla fine viene arrestato
CesenaToday è in caricamento