menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buone notizie per i pensionati aspiranti pollici verdi: disponibili 19 orti

Oltre agli anziani, beneficiano di questa opportunità anche alcune persone in difficoltà. Infatti, dal 2014, dieci di questi orti sono gestiti dai Servizi sociali, in collaborazione con la Caritas, e sono stati affidati a persone che versano in situazione di disagio sociale ed economico

Buone notizie per i pensionati aspiranti ortolani: sono disponibili per una nuova assegnazione alcuni  orti comunali. Le aree per le quali si può fare domanda sono 19: undici si trovano nel quartiere Cervese Sud (più precisamente quattro in via Boscone e sette in via Masiera), sei in via Cavecchia, nel quartiere Rubicone, e due in via Friuli, nel quartiere Fiorenzuola. “Sappiamo bene – sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai Servizi per le Persone Simona Benedetti - quanto sia importante per molti anziani poter avere a disposizione un piccolo appezzamento da coltivare: oltre all’innegabile vantaggio di produrre ortaggi per sé e la propria famiglia, questa attività permette di mantenersi in movimento e favorisce i rapporti sociali".

"Per questo, da moltissimi anni il Comune, insieme ai Quartieri, ha avviato l’esperienza degli orti per pensionati, che ha ottenuto fin da subito un grande seguito - chiosano Lucchi e Benedetti -. Tant’è che per molto tempo il numero delle domande è stato più alto di quello degli spazi a disposizione, con la creazione di liste d’attesa. La situazione è cambiata con la realizzazione dei nuovi 100 orti di via S. Anna: abbiamo potuto dare una risposta molto significativa, soddisfacendo praticamente tutti i richiedenti, e ora, per la prima volta dopo molto tempo, registriamo una nuova disponibilità determinata dalla rinuncia dei precedenti assegnatari. Dunque, chi è interessato può farsi avanti, purchè naturalmente risponda ai requisiti richiesti”.

Per diventare assegnatario di un orto comunale occorre  essere in pensione (d'anzianità o servizio), risiedere nel comune di Cesena e non  avere altri appezzamenti coltivati ad orto in proprietà o ad altro titolo. Per chiederne l'assegnazione degli orti, bisogna  presentare domanda al Dirigente responsabile del Servizio Partecipazione del Comune di Cesena. Il modulo di domanda può essere scaricato dal sito del Comune di Cesena, nella sezione “Orti di quartiere”. Nella stessa sezione si può consultare anche il disciplinare che regola la gestione di queste aree: definizione della graduatoria, modalità di assegnazione, conduzione degli orti, supervisione delle aree, compiti  e responsabilità degli assegnatari e altro. Per chiarimenti, ci si può rivolgere  all'Ufficio Partecipazione, tel. 0547.356241-242-244-545-546, e-mail: partecipazione@comune.cesena.fc.it. Oltre agli anziani, beneficiano di questa opportunità anche alcune persone in difficoltà. Infatti, dal 2014, dieci di questi orti sono gestiti dai Servizi sociali, in collaborazione con la Caritas, e sono stati affidati a persone che versano in situazione di disagio sociale ed economico. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento