rotate-mobile
Cronaca Bagno di Romagna

Paura lungo il sentiero, una ragazza scivola nel canalone: arriva il Soccorso alpino grazie alle coordinate del Gps

Doppio intervento nel pomeriggio di venerdì 26 agosto per la stazione Monte Falco del Soccorso Alpino che, a distanza di poco tempo, si è trovata a dover gestire due eventi

Doppio intervento nel pomeriggio di venerdì 26 agosto per la stazione Monte Falco del Soccorso Alpino che, a distanza di poco tempo, si è trovata a dover gestire due eventi nella zona della diga di Ridracoli. Il primo intervento è stato richiesto dai gestori del rifugio Cà di Sopra, per motivi precauzionali, per una signora con lievi problematicità respiratorie. La signora, originaria di Arezzo, si è incamminata lungo il sentiero che dalla diga di Ridracoli porta al rifugio Cà di Sopra quando sul sentiero si è sentita in affanno. La sensazione di affanno non è migliorata una volta arrivata al rifugio per cui i gestori hanno preferito, in via precauzionale, allertare il Soccorso Alpino che è giunto sul posto anche per tranquillizzare la donna che è stata riaccompagnata al parcheggio in quad.

Il secondo intervento è stato richiesto dal Comando di Carabinieri di Meldola e di Bagno di Romagna sotto il coordinamento del Comando di Forlì-Cesena ed è scattato a distanza di poco dal secondo per cui la squadra di tecnici del Saer si è divisa per recarsi alla ricerca di una ragazza che era scivolata fuori sentiero giù per un canale. 

La ragazza si trovava inizialmente sul sentiero 235 che da Pratalino si dirige verso Casone quando, probabilmente per disattenzione, ha perso il sentiero e scivolando è caduta in un canalone senza possibilità di fare ritorno in su- Fortunatamente non ha riportato problemi sanitari. Grazie all’ausilio dello smartphone è riuscita ad inviare le coordinate della sua posizione alla squadra che, con iniziali complicazioni per l’assenza di rete telefonica, si è riuscita a mettere in contatto diretto con lei e successivamente grazie anche alle coordinate del Gps e alla spiegazione della giovane, è riuscito ad arrivare nella zona indicata. 

Data la situazione impervia in cui si trovava la ragazza si è preferito assicurarla legandola e calarla fino alla cresta del sentiero in zona comignolo che l’ha condotta fino a fonte Sulforosa dove ad attendere la squadra era arrivata la jeep del Saer che ha successivamente condotto la donna alla propria auto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura lungo il sentiero, una ragazza scivola nel canalone: arriva il Soccorso alpino grazie alle coordinate del Gps

CesenaToday è in caricamento