menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Patente falsa: e i contratti venivano attivati con l'identità di un defunto

L'attività investigativa è iniziata lo scorso agosto quando una signora, residente in un Comune della Valle del Rubicone, vedova, ha riferito al personale dell'Arma che ignoti avevano attivato contratti di fornitura elettrica con vari gestori

I Carabinieri di San Mauro Pascoli hanno denunciato in stato di libertà per "tentata falsità materiale commessa dal privato" un quarantacinquenne incensurato, residente nel salernitano, ed un cinquantasettenne, con precedenti analoghi, residente nel napoletano. L'attività investigativa è iniziata lo scorso agosto quando una signora, residente in un Comune della Valle del Rubicone, vedova, ha riferito al personale dell'Arma che ignoti avevano attivato contratti di fornitura elettrica con vari gestori, intestandoli al marito defunto, utilizzando una patente di guida risultata falsa. Le indagini hanno permesso di accertare come il 45enne fosse il beneficiario di una fornitura sita in un comune del Salernitano. Un altro uomo è risultato il beneficiario di un’altra fornitura, nel cuneese, ma non perseguibile in quanto deceduto. Il 57enne invece è accusato di aver fornito i documenti d’identità che sono stati usati per la compilazione ed attivazione di tutte le forniture energetiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento