Pataccari sorpresi in autogrill mentre rifilavano il "pacco" a un camionista

Pizzicati dagli agenti della polizia Autostradale mentre tentavano di vendere un computer, nella loro macchina la scatola piena di sale

Nella mattinata di sabato, verso le 9, una pattuglia della polizia Autostradale ha sorpreso due pataccari che, nell'autogrill Rubicone Ovest, stavano per truffare un camionista straniero. I due malviventi, entrambi campani di 52 e 50 anni già noti alle forze dell'ordine per episodi analoghi, stavano cercando di vendere all'autotrasportatore un computer nuovo di zecca. La trattativa, però, è stata interrotta dagli agenti che, dopo aver bloccato i partenopei, ha individuato l'auto con la quale erano arrivati nell'area di sosta. All'interno dell'abitacolo è spuntato il "pacco": una confezione identica del computer ma riempita di sale all'interno di una borsa con le cernerie incollate. Sempre dentro al veicolo, sono stati trovati altri "pacchi" ancora da confezionare. Tutto il materiale è stato sequestrato e i campani sono stati denunciati a piede libero per inosservanza del foglio di via, emesso dal Questore di Forì, e sanzionati con una maxi-multa da 10mila euro per commercio ambulante non autorizzato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento