Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

La maxi consegna delle mascherine: "La gente quando ci vede è contenta, per noi è una missione"

Opportunamente 'catechizzati' e molto organizzati, sono partiti alle 14 in punto i volontari della Protezione civile e dell'Agesci, per la distribuzione delle mascherine ai cesenati

Si respira un'atmosfera positiva nella scuola dell'infanzia e asilo nido "Ippodromo", una delle basi operative da cui parte la distribuzione capillare delle mascherine gratuite ai cesenati. Opportunamente 'catechizzati' e molto organizzati, sono partiti alle 14 in punto i volontari della Protezione civile e dell'Agesci. In campo 24 squadre da 2 persone che nel caso specifico si occuperanno del quartiere Ravennate. La distribuzione avverrà nella buca delle lettere, ai volontari viene raccomandato di non avere contatti con i cittadini. 

VIDEO: i volontari iniziano la distribuzione casa per casa

Ad ogni volontario è stato consegnato un elenco con i nomi dei capifamiglia e il rispettivo numero di protezioni individuali da consegnare, calibrato in base ai componenti del nucleo familiare. Le mascherine sono opportunamente imbustate e suddivise in bustine da 2, 3 o 4. "Vogliamo evitare gli sprechi", spiega la coordinatrice comunale per il quartiere Ravennate.

Ma loro, i volontari cosa dicono? "La gente è contenta quando arriviamo, perchè non vedono l'ora di ricevere la mascherina. Quanto ci vorrà per consegnarle tutte? Sette o otto giorni". "Essere volontari è una soddisfazione - spiegano - il sorriso della gente è una gratificazione impagabile. L'emergenza sanitaria è alle spalle? Sembra di sì, vedendo i dati. Sicuramente molte persone, da quello che vediamo in giro, sono ancora preoccupate e chiedono a gran voce che le misure di contenimento del virus siano rispettate". 

Ma i cesenati la portano la mascherina? "Si, ma alcuni la portano male - ammonisce un volontario - è fondamentale che in particolare quelle sanitarie vengano usate correttamente. Le mascherine chirurgiche sono utili se le portiamo tutti". Prezioso è stato anche il lavoro delle dipendenti comunali del settore Scuola, che hanno provveduto all'imbustamento delle tante mascherine, e ad organizzare in modo minuzioso il lavoro dei distributori. Tutti i volontari sono stati opportunamente muniti dei dispositivi di sicurezza (mascherine, guanti, gel igienizzante).  Sull’intero territorio comunale saranno consegnate 87mila mascherine chirurgiche destinate a Cesena dalla Regione Emilia-Romagna, che ne ha acquistate 2 milioni per incentivare l’uso diffuso dei dispositivi di protezione individuale quando si deve uscire di casa.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maxi consegna delle mascherine: "La gente quando ci vede è contenta, per noi è una missione"

CesenaToday è in caricamento