Parte la distribuzione dei buoni spesa, tante forme di solidarietà a Bagno di Romagna

"In questa macchina in piena corsa, che ha il proprio fulcro nel settore Affari Generali e nella Polizia Locale,  si è aggiunta altrettanta reattività e solidarietà dei cittadini"

"In un momento di crisi sanitaria ed economica come quello che stiamo vivendo la tempestività di intervento è un fattore fondamentale per assistere cittadini ed imprese e per arginare le conseguenze peggiori di una crisi già disastrosa".

 E’ il Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini ha parlare, per esprimere tutto l’impegno che l’Amministrazione Comunale e gli Uffici del Comune stanno impiegando per cercare di essere il più tempestivi possibile e concreti per la propria Comunità.

" E’ il periodo più teso ed intenso che stiamo vivendo, ma sono orgoglioso del personale comunale impiegato nella gestione dell’emergenza, perché sta attuando uno sforzo notevole per rispondere alla tabella di marcia che chiedo di attuare, peraltro in condizioni operative più difficili di lavoro da casa.  Da ultimo, un ulteriore prova di reattività e concretezza ha riguardato la gestione delle misure di solidarietà alimentare. A distanza di una settimana esatta dall’emanazione dell’Ordinanza del Governo, lunedì verranno distribuiti i buoni spesa alle prime 19 famiglie della nostra Comunità. In pochi giorni abbiamo condiviso i criteri di assegnazione con gli altri comuni dell’Unione Valle Savio e giovedì scorso abbiamo aperto la possibilità per i cittadini di presentare domanda. Venerdì mattina abbiamo esaminato le prime 23 richieste. 19 di queste sono risultate positive e immediatamente le famiglie assegnatarie sono state contattate per venire a ritirare i buoni spesa. 5 richiedono la necessità di verifiche ulteriori e saranno istruite". 

"Colgo l’occasione per evidenziare che la domanda e le condizioni di accesso riguardano l’intero nucleo famigliare nel suo complesso e non il singolo componente dello stesso. Al riguardo, due sono i parametri che necessitano una verifica più approfondita, ovvero la percezione di redditi da parte degli altri membri dello stesso nucleo familiare e la disponibilità finanziaria liquida non superiore ad € 5.000, che deve riguardare l’intero nucleo famigliare.  Attuare questa tempistica ha richiesto uno sforzo considerevole, ma riteniamo che consegnare liquidità alle famiglie il prima possibile sia l’obiettivo primario che l’Amministrazione deve perseguire. Ed allo stesso obiettivo – continua Marco Baccini – abbiamo orientato la gestione di questa grave crisi. A partire dagli interventi di differimento di tutte le utenze TARI e della Tassa di Soggiorno, dall’istituzione della prima ora gratuita di sosta in tutti i posteggi, agli anticipi dei pagamenti, che abbiamo adottato all’indomani dei vari provvedimenti che progressivamente sono stati emanati".

 "In questa macchina in piena corsa, che ha il proprio fulcro nel settore Affari Generali e nella Polizia Locale,  si è aggiunta altrettanta reattività e solidarietà dei cittadini – evidenzia il Sindaco – che è l’altro motivo di orgoglio. Un gruppo di 8 cittadine volontarie ha autoprodotto 1.100 mascherine che sono già state tutte recapitate a domicilio da 4 volontari, che ora stanno distribuendo 3.500 mascherine certificate donate dal personale di Ricci Group. 12 volontari invece eseguono la consegna giornaliera di pasti a domicilio a 14 famiglie, mentre i volontari della Misericordia di Alfero consegnano farmaci e spesa a domicilio ai casi positivi Covid. Con la pronta collaborazione dell’Associazione di Protezione Civile Alto Savio, invece, effettuiamo la consegna di farmaci e spesa alle famiglie in quarantena non positive e alle famiglie in difficoltà. E con la loro collaborazione, insieme all’AUSL Romagna, abbiamo gestito l’area “drive trough” in cui verranno effettuati nei prossimi giorni i tamponi ai malati di Covid-19, i quali si trovano in isolamento domiciliare e che da qualche giorno non presentano più sintomi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E’ una grande operazione di lavoro amministrativo quella che stiamo portando avanti, che incontra una pronta manifestazione di solidarietà della Comunità. Un connubio che dovremo avere la capacità di portare avanti anche nel post crisi sanitaria, quando l’emergenza sarà solo economica, spiega Marco Baccini.  Guardando ai prossimi giorni, mi auguro che la stessa manifestazione si traduca in responsabilità a rispettare la regola di stare a casa per evitare che neppure questo grande sforzo sia sufficiente a contenere e ad uscire al più presto da questa crisi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Dopo l'influencer al Grande Fratello Vip una cesenate a Uomini e Donne: "Voglio conquistare il tronista"

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento