Parco Nazionale, è boom di visite sui canali social: "Promozione e sensibilizzazione"

Marco Baccini soddisfatto: "La promozione non deve essere vista solo come un motivo di attrazione turistica, ma anche come un canale di sensibilizzazione"

Nell'era della comunicazione digitale, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna è stato uno degli Enti precursori e da alcuni anni ha aperto i propri canali social: “Parco nazionale Foreste Casentinesi” su Facebook, “Parcoforestecasentinesi” su Instagram nonché “Parco ForesteCasentinesi” su Youtube. A questi si aggiunge il gruppo Facebook ufficiale “Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna”.

L'obiettivo perseguito è stato sin dall'inizio quello di far conoscere l'elevato pregio del patrimonio ambientale e faunistico del Parco nonché le interessanti iniziative organizzate dall'Ente, che stanno riscuotendo partecipazione sempre più ampia anche da territori lontani.
A darne comunicazione è il Presidente facente funzione Marco Baccini, Sindaco di Bagno di Romagna, che fornisce anche alcuni numeri per descrivere la portata di attrattività del Parco.

Grazie alle strategie di comunicazione messe in atto dal Parco ed alla competenza degli Uffici sono stati raggiunti risultati importanti, che vedono il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna tra gli Enti con maggiori interazioni, tanto che nel 2019 è stato possibile ottenere importanti risultati in termini di visibilità: da alcuni mesi la Pagina Facebook del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi è quella che, costantemente, presenta il maggior numero di “interazioni” social tra i Parchi italiani, e che la mettono in testa anche tra le pagine promozionali del territorio sia toscano che romagnolo. Negli ultimi 28 giorni sono state quasi 700.000 le persone raggiunte dai post pubblicati sulla pagina (190.000 la settimana appena trascorsa), con oltre 162.000 interazioni. 180.000 persone hanno visualizzato i video pubblicati dal Parco e oltre 3000 followers si sono aggiunti in questo periodo, raggiungendo gli attuali 43.000 like. Anche le stories stanno facendo buoni numeri con oltre 2000 visualizzazioni nelle ultime 4 settimane. Le città maggiormente raggiunte sono Roma, Milano, Firenze e Bologna mentre tra i paesi spicca ovviamente l’Italia, seguita da Francia, Stati Uniti, Germania e Regno Unito.

Grazie a un contributo della Regione Emilia-Romagna è stata inoltre attivata una campagna social dedicata al riconoscimento del Patrimonio UNESCO per la Riserva Integrale di Sasso Fratino e le Faggete vetuste.

Questa costante attività sui social ha permesso in questi mesi alcuni rilanci del materiale prodotto sui principali quotidiani nazionali: il video del “lupo che ulula” (ad oggi 42.000 visualizzazioni sulla pagina del Parco e oltre 125.000 persone raggiunte) è diventato virale con condivisioni su La Repubblica, Corriere della Sera, Gazzetta dello Sport, La Stampa, Il Fatto Quotidiano, Il Secolo XIX, La Presse, Il Resto del Carlino, Forlì Today e molti altri, con condivisioni su gruppi Facebook in varie parti del mondo. Sempre nell’ultimo mese sono stati vari i rilanci dei video pubblicati dal Parco sul proprio account Facebook da parte di alcuni quotidiani nazionali, tra cui il video di una cerva che allatta il piccolo, ripreso da una delle fototrappole del Parco nell’ambito del progetto Wolfnet 2.0 che si avvale della collaborazione del Servizio Pianificazione dell’Ente assieme al Reparto Carabinieri Parco Foreste Casentinesi.

Molto buoni i risultati anche della Pagina Instagram che attualmente conta oltre 7100 seguaci, in costante crescita: i post pubblicati nella settimana passata hanno avuto il picco di 9000 visualizzazioni per una foto riguardante Sasso Fratino, mentre gli altri sono stati tutti superiori alle 5000 visualizzazioni. Anche le stories Instagram hanno mediamente superato le 500 visualizzazioni giornaliere.
Infine ha destato particolare risalto la pubblicazione di articoli di stampa su due importanti quotidiani inglesi: The Independent e The Telegraph che hanno indicato il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna tra le migliori mete al mondo da visitare in autunno. Insomma, una grande promozione per tutto il territorio dell’Area Protetta.

Baccini spiega che si tratta di importanti risultati nell'ottica di far conoscere il patrimonio ambientale del territorio e le eccellenze che il nostro ambiente è in grado di offrire.

"Certamente - dichiara Marco Baccini - la promozione è un settore di rilevante importanza per far conoscere il patrimonio che il Parco rappresenta, soprattutto in un'epoca in cui stanno emergendo sempre di più problemi di qualità dell'aria e delle risorse primarie. La tutela di questo patrimonio deve sempre rimanere il primo obiettivo di un Parco, anche nell'ottica dell'eredità che lasceremo alle future generazioni. In questo la promozione non deve essere vista quindi solo come un motivo di attrazione turistica, ma anche come un canale di sensibilizzazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mi pare che siano due obiettivi che il Parco, soprattutto nell'ultimo periodo, stia raggiungendo mostrando una capacità superiore rispetto anche ad altri  Enti pubblici. Un'attività per la quale mi sento di dover ringraziare il Personale e gli Uffici del Parco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento