menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco delle Foreste Casentinesi, incontro con il ministro Galletti

Sabato il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini e l’assessore Alessandro Severi hanno partecipato all’incontro con il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti nella Sede del Parco delle Foreste Casentinesi e Monte Falterona a S.Sofia

Sabato il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini e l’assessore Alessandro Severi hanno partecipato all’incontro con il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti nella Sede del Parco delle Foreste Casentinesi e Monte Falterona a S.Sofia. L’incontro, promosso dall’onorevole Marco Di Maio, si è tenuto in prima battuta con i sindaci e gli amministratori locali della Comunità del Parco ed il presidente dell'ente Parco Luca Santini ed a seguire si è concluso con un convegno pubblico dal titolo: "Il Parco delle Foreste Casentinesi: tra ambiente e opportunità di sviluppo turistico".

“Questo incontro - commenta Severi – è stata un’occasione molto importante per il nostro territorio. E’ stato possibile confrontare le esigenze e le opinioni degli amministratori locali con le prospettive di sviluppo del Ministro. Le conclusioni che ne sono emerse non possono che confortarci: semplificazione delle norme sulle tutele ambientali in nome di una maggior efficacia, maggior attenzione alla cura del territorio, maggior coesione sociale e coordinamento nella gestione amministrativa tra i territori montani, sviluppo sostenibile dei territori protetti. Certamente anche noi non possiamo che condividere tali orientamenti che ricalcano ampiamente le strategie e le azioni del nostro mandato. Senza affatto dimenticare il fondamentale scopo della conservazione dei territori naturali, è nostro impegno dover ripensare al rapporto tra uomo e natura in ottica di mutua coesistenza. L’abbandono dei territori montani è un problema reale e che nel futuro si ripercuoterà anche sui territori della pianura. Va quindi riconosciuto fin d’ora ai cittadini dei territori montani l’impegno e la caparbietà con la quale questi prendono cura del proprio territorio”.

“Non è più possibile immaginare l’abbandono del presidio su questi territori a ragione della sola conservazione dell’ambiente naturale, ma è tuttavia necessario costruire una nuova visione del territorio che consenta la mutua coesistenza ed il reciproco vantaggio. Turismo, agricoltura, allevamento e produzione di energie rinnovabili, sono attività che possiamo e dobbiamo reinventare in chiave sostenibile. - continua l'assessore - La maggior sensibilità ambientale e l’avanzare del progresso tecnologico, con un occhio agli insegnamenti del passato, possono consentirci di realizzare una coesistenza sostenibile tra uomo e natura. Penso alle fattorie didattiche, alla permacoltura, all’edilizia ed alle aziende produttive ad impatto zero, al riciclo ed al riuso dei materiali, alla riduzione del consumo di suolo ed alla rigenerazione, all’alimentazione consapevole ed a tante altre buone pratiche che oggi si possono realizzare alla pari di altre attività. Certo queste richiedono un maggior impegno, in termini di risorse economiche ed umane, ma sono indubbi i vantaggi anche in termini sociali e culturali.
 Il Ministro, nel suo discorso, ha utilizzato un neologismo di estrema efficacia: nativi ambientali. Così come si indicano i bambini di questa epoca come nativi digitali, così dobbiamo pensare alle generazioni future in chiave ambientale. Anche questo aspetto è molto importante, perché dalle scuole e dalle famiglie deve ripartire il nostro impegno di cambiamento; dobbiamo ripartire dalle basi dell’educazione. Oggi noi creiamo il futuro dei nostri figli e dei nostri nipoti e per questo dobbiamo saper vedere nel futuro l’opportunità di progresso. Progresso nel quale si possano riconoscere i veri valori delle cose, quello nel quale immaginare la coesistenza tra l’uomo e la natura con le sue manifestazioni, anche le più violente.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento