menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Giorgio, il quartiere insorge contro l'emendamento che cancella la nuova palestra

Il quartiere Cervese Nord protesta contro la proposta del gruppo consiliare “Cesena Siamo Noi” di eliminare dal bilancio di previsione 2015 del Comune la nuova palestra di San Giorgio, finanziata per 1.945.000 euro, come emerge da un emendamento

Il quartiere Cervese Nord  protesta contro la proposta del  gruppo consiliare “Cesena Siamo Noi” di eliminare dal bilancio di previsione 2015 del Comune  la nuova palestra di San Giorgio, finanziata per 1.945.000 euro, come emerge da un emendamento firmato dal capogruppo Vittorio Valletta. Il quartiere non ci sta e per bocca di Paolo Bilancioni si oppone a questa proposta di emendamento dell'opposizione.
 

Scrive Bilancioni: “Nel 1978 ero in quinta elementare, arrivò un insegnante di educazione fisica che ci mostrò come si giocava a pallacanestro. La palestra a San Giorgio era uno stanzone di altezza normale, probabilmente 3 metri, i canestri li avevamo disegnati con un matitone ad una certa altezza sui due lati corti della stanza.  Nonostante questo modo di giocare "poco ortodosso" mi innamorai di questo sport. Questa passione mi spinse a convincere i miei genitori ad iscrivermi ai corsi di minibasket che però erano in città alla palestra Fiorita, si prendeva l'autobus alle 16 si arrivava alle 16,30 il corso dalle 17 alle 18, alle 18.30 si riprendeva l'autobus ed alle 19 finalmente a casa. Resistetti per 2 o 3 anni, all'epoca mi pareva un'ingiustizia. A San Giorgio è appunto dagli anni settanta che si "favoleggia" di una palestra che possa servire la nostra zona ed in particolare la scuola elementare e media del paese che rappresentano il plesso principale della porzione nord del territorio comunale”.
 

Ed ancora: “Una decina di anni fa, sembrava addirittura si potesse realizzare, assieme alla ristrutturazione del plesso stesso, poi l'amministrazione di allora chiese, se non ricordo male proprio al quartiere, di posticiparla per favorire la realizzazione di un altro edificio pubblico in un altro quartiere. I miei predecessori credo "con la morte nel cuore" abbiano preso una decisione pesante badando all'interesse generale ed esponendosi alle critiche dei cittadini che volevano fortemente la realizzazione della palestra. In ogni incontro con la cittadinanza svoltosi in quartiere da allora noi del consiglio dovevamo essere pronti alla domanda "quando è prevista la realizzazione della palestra?", conoscere gli aggiornamenti, le motivazioni, le alternative in campo sulla questione Il mondo della scuola, i genitori, i ragazzi, gli adulti ed anche al centro anziani la questione torna sempre con veemenza.  Noi del quartiere consideriamo l'inserimento della voce di bilancio relativa alla realizzazione della palestra una vittoria ma soprattutto un'opera necessaria e fortemente voluta da tutto il quartiere; la notizia relativa all’emendamento che prevede lo stralcio della palestra dal bilancio ha allarmato i nostri cittadini chiedendoci di farci sentire energicamente contro questa possibilità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento