"Palazzaccio", l'associazione Rifiorita si unisce alla petizione e invita a un incontro pubblico

"Abbiamo la sensazione che quello che secondo noi è stato, ed è ancora,un quartiere modello di Cesena, passo dopo passo stia per essere snaturato nella sua essenza"

L'associazione Rifiorita interviene in merito al "Palazzaccio", la vicenda che riguarda la trasformazione del giardino pubblico del Palazzaccio e dell’omonimo edificio storico che lo caratterizza. "Una vicenda che "ha messo in luce la carenza di attenzione e la poca conoscenza di questo quartiere di Cesena da parte dell’amministrazione", spiega l'associazione che invita gli associati e i cittadini a partecipare alla riunione pubblica organizzata dalla commissione ambiente e territorio del Consiglio di Quartiere Fiorenzuola che si terrà lunedì 20 luglio alle ore 18.30 presso il giardino del Palazzaccio (Giardino Battaglia del Monte 1832) dove si parlerà della situazione del Palazzaccio e varie.

"Come Associazione abbiamo deciso di sostenere la petizione pubblica con raccolta di firme messa in atto dai cittadini della zona, tesa a contrastare la realizzazione di 27 alloggi proposti dall’Amministrazione e suddivisi in 3 edifici, uno ricavato nel Palazzaccio e gli altri 2 all’interno del giardino pubblico, riducendo, di fatto, la superficie verde. Riteniamo questa scelta sbagliata alla radice (il verde pubblico non si tocca), e in contrasto con le reali necessità degli abitanti della zona che da anni chiedono altro. Abbiamo la sensazione che quello che secondo noi è stato (ed è ancora) un quartiere modello di Cesena, passo dopo passo stia per essere snaturato nella sua essenza: la presenza e la qualità degli spazi pubblici che lo caratterizzano", scrive l'associazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il centro sociale di via Parini è stato demolito e al suo posto stanno per essere costruiti degli alloggi, togliendo uno spazio che poteva servire alla collettività. Inoltre questo intervento comporterà la trasformazione a parcheggio del grande marciapiede che si trova di fronte al Centro sociale esagono. L’amministrazione ha venduto, o sta per vendere ai privati, i marciapiedi limitrofi agli ex negozi di via Parini, togliendo di fatto aree pubbliche ai residenti.  Il patrimonio pubblico, fatto di edifici dismessi e di spazi aperti da riqualificare, costituisce la base per progettare la futura rigenerazione di qualsiasi quartiere. Disfarsi del patrimonio pubblico equivale a limitare le opportunità per riqualificare e rigenerare gli spazi della città!
Da anni chiediamo che l’amministrazione si attivi per fare pressione su Ferrovie dello Stato per risolvere il grande problema del rumore causato dai treni in transito (e notevolmente ampliato dalla realizzazione di secante e centro commerciale Montefiore) per tentare almeno di affrontare un problema ambientale oramai insostenibile per i residenti. Poi c’è il problema dell’insufficienza di parcheggi pubblici e privati (ricordiamo che La Fiorita nasce negli anni ‘50), per il quale abbiamo anche già fornito alle passate amministrazioni diverse soluzioni. La linea del bus che passava dentro il quartiere è stata spostata ed ora la zona non è più servita dal servizio pubblico con grande disagio soprattutto per le persone anziane. Abbiamo da tempo chiesto all’amministrazione un incontro per parlare di questi temi e di altri problemi anche in considerazione della grave emergenza sanitaria determinata dal Covid che ha messo in luce l’importanza della dotazione di spazi aperti in città, della loro riqualificazione e fruizione".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento