menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pagamento dei tributi posticipato a ottobre per chi ha avuto danni dall'alluvione di febbraio

Pagamento dei tributi sospeso per quei savignanesi che il 5 e 6 febbraio sono stati vittime dell'alluvione che ha colpito la Romagna: ai residenti colpiti da disagi viene infatti riconosciuta l'opportunità di posticipare al 16 ottobre il saldo di tutti gli importi dovuti

Pagamento dei tributi sospeso per quei savignanesi che il 5 e 6 febbraio sono stati vittime dell'alluvione che ha colpito la Romagna: ai residenti colpiti da disagi viene infatti riconosciuta l'opportunità di posticipare al 16 ottobre il saldo di tutti gli importi dovuti agli enti pubblici nel periodo tra il 4 febbraio e il 30 settembre. Immaginando che i cittadini abbiano dovuto far fronte con urgenza a spese impreviste, si è quindi voluta riconoscere un'agevolazione sui tempi di pagamento posticipando le scadenze più urgenti.

La sospensione si applica alle persone fisiche e alle imprese che nei giorni dell’alluvione avevano la residenza, ovvero la sede operativa o la sede legale nei territori dei Comuni colpiti dal maltempo. “Un provvedimento ministeriale - commenta l'assessore ai Tributi Francesca Castagnoli - che recepisce le istanze portate avanti con tempestività e fermezza dal nostro territorio. A inizio febbraio, fortunatamente, il nostro Comune è stato colpito meno di altri dall'alluvione, ma i disagi per molte famiglie non sono comunque mancati, perciò ci sembra più che giusto dare respiro ai portafogli dei contribuenti”.

C'è invece tempo invece fino al 6 giugno per presentare la ricognizione dei danni subiti, sempre il 5 e 6 febbraio, a patrimonio edilizio, beni mobili, attività economiche e agricole. Secondo la direttiva 232 della Regione Emilia Romagna sono infatti i Comuni a raccogliere le informazioni per quantificare il danno subito dopo la prima stima effettuata d'urgenza: non si tratta quindi di un riconoscimento dei finanziamenti per il risarcimento, ma di uno semplice strumento di quantificazione più attendibile dei danni. Per Savignano la domanda deve essere indirizzata a “Comune di Savignano sul Rubicone - Protezione Civile, piazza Borghesi 9, 47039 Savignano sul Rubicone”, anche questi moduli sono disponibili sull'home page del sito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento